02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO E DESIGN

Tra design e sostenibilità, la Mumm Grand Cordon (leggerissima) firmata da Ross Lovegrove

La maison dello Champagne presenta la sua ultima creazione: un incontro tra Pinot Nero ed estetica della bottiglia
CHAMPAGNE, DESIGN, LOVEGROVE, MUMM, Mondo
La Mumm Grand Cordon, firmata da Ross Lovegrove

Il design al servizio della sostenibilità, nel segno dell’essenzialità, cifra estetica della cuvée MGC, acronimo di Mumm Grand Cordon, firmata da Ross Lovegrove, acclamato e visionario designer gallese di fama internazionale, che ha lavorato alla progettazione di vere e proprie icone dei decenni scorsi, come i walkman Sony e i computer Apple. La rivoluzione sta nella bottiglia, realizzata in vetro riciclato, e che pesa appena 835 grammi per un litro di bollicine: una delle più leggere bottiglie di Champagne al mondo. Che prende forma tra me mani di Lovegrove: nessuna etichetta, logo ed emblema oro sono stampati direttamente a caldo sul vetro, l’inconfondibile Cordon Rouge è un graffio rosso inciso sulla bottiglia, simbolo della forza del Pinot Noir, vitigno caratteristico della Maison. L’eleganza è resa attraverso un collo allungato e sottile: una scelta estetica che si adegua all’esigenza di accompagnare gli aromi. E dentro la bottiglia? Il Pinot Nero rappresenta il 45% dell’assemblage, la struttura sulla quale si innestano la freschezza e l’eleganza dello Chardonnay (30%), la morbidezza e le note fruttate del Pinot Meunier (25%), e i vini di riserva di cinque annate diverse (fino al 30%), per 30 i mesi di invecchiamento.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli