02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
NELLA TERRA DEGLI ACERI

Tra molti bevitori occasionali e disinteressati, e giovani appassionati: il Canada del vino

Il ritratto dei consumatori canadesi firmato da Wine Intelligence: dai “Social Newbies” agli Engaged Explorer”
CANADA, CONSUMATORE, WINE INTELLIGENCE, Mondo
Il consumatore tipo di vino in Canada

Sono giovani, non bevono spesso, ma pensano al vino come bevanda da occasione sociale, quando escono con gli amici, e si basano molto su consigli e raccomandazione: sono i “Social Newbies”, ovvero la più grande categoria di consumatori di vino (24%) del Canada, quinto mercato enoico del Belpaese (dove nei primi 5 mesi del 2018, secondo Euromonitor, le cantine italiane hanno esportato vino per 150 milioni di dollari, ndr), secondo l’ultima analisi dei consumatori canadesi pubblicata da Wine Intelligence. A seguire questa categoria a cui guardare con grande attenzione per il futuro, ci sono i cosiddetti “Kitchen Casuals” (22%), persone di età più avanzata, che non bevono di frequente e che tendono a scegliere sempre tra la ristretta gamma di vini che conoscono. Due categorie che rappresentano quali la metà dei consumatori di vino in Canada, che dimostrano di quanta possibilità di crescita ci sia ancora in un Paese dove il nettare di Bacco non fa ancora, evidentemente, parte della quotidianità.
A seguire (18%) ci sono i “Mainstream Matures”, persone più anziane ma che bevono vino regolarmente a casa e al ristornante, e che si sentono esperti e competenti in materia.
Il 16% dei consumatori sono invece i “Contented Occasionals”, il segmento che beve vino meno di frequente, che ha poco conoscenza e poco interesse a saperne di più, e che punta sempre su marchi o stili che conosce e di cui si fida.
Infine, le due categorie minoritarie come numero, ma probabilmente le più interessanti soprattutto per chi produce ed esporta vini di alta qualità e di prezzo elevato.
Da un lato (10%) ci sono gli “Enthusiastic Treaters”, il gruppo più giovane e che beve vino con maggiore frequenza, con un forte interesse per il nettare di Bacco, a cui manca ancora, però, un po’ di fiducia nella propria conoscenza del vino, dall’alto gli “Engaged Explorer”, categoria composta tanto da giovani che da persone di mezza età, bevitori più esperti a cui piace scoprire nuovi vini, e per i quali il vino è importante per il proprio stile di vita, tanto che sono disposti ad investirci vino e tempo.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli