02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ENOTURISMO

Tutti “en plein air”: il Movimento Turismo del Vino rilancia nel 2021, con “Vigneti Aperti”

Tutti confermati gli appuntamenti, da Cantine Aperte a Calici di Stelle. Il programma è elastico per adattarsi all’evoluzione della pandemia
ARIA APERTA, CANTINE APERTE, MOVIMENTO TURISMO DEL VINO, TURISMO, VIGNETI APERTI, vino, Italia
Tutti “en plein air”: il Movimento Turismo del Vino rilancia nel 2021, con “Vigneti Aperti”

Tutti “en plen air”, con le attività all’aperto nelle vigne e nei grandi spazi delle cantine che, probabilmente, saranno le uniche programmabili, con un buon grado di certezza nei prossimi mesi. Strategia sulla quale punta il Movimento del Turismo del Vino per il 2021, a partire dalla novità dei “Vigneti Aperti”, un’esperienza formativa tra i filari dei vigneti di oltre 800 cantine d’Italia, all’aria aperta e in sicurezza, per rispondere alle esigenze imposte dal Covid. Un’iniziativa che durerà per gran parte dell’anno, dal 20 marzo fino all’inizio di novembre, per offrire agli enoturisti l’opportunità di seguire le varie fasi che, stagionalmente, caratterizzano il lavoro prima in vigna e poi in cantina.
“Si tratta di un format presentato con successo lo scorso anno dalle delegazioni di Lombardia e Friuli Venezia Giulia, che ha incontrato il favore di moltissimi appassionati, e che proponiamo ora su scala nazionale”, spiega il presidente di Mtv Nicola D’Auria. Il calendario 2021 prevede poi altri eventi - da “Cantine Aperte” (29-30 maggio) a “Calici di Stelle” (31 luglio-15 agosto), da “Cantine Aperte in Vendemmia” (28 agosto-31 ottobre) a “Cantine Aperte a San Martino” (6-14 novembre), fino a “Cantine Aperte a Natale” nel mese di dicembre - capaci di muovere milioni di winelover in tutto il Belpaese.

Se la speranza, ovviamente, è che la situazione emergenziale possa rientrare quanto più possibile e non incida, come è successo nel 2020, sui tanti aspetti legati al turismo, il Movimento Turismo del Vino ha tenuto conto anche delle possibili difficoltà legate alla pandemia: “si tratta di un programma fluido - prosegue D’Auria - studiato per adattarsi, anche con tempi di reazione brevi, alle situazioni che ci troveremo ad affrontare di volta in volta”. Mtv si sta già operando per rispettare le normative di prevenzione, legate anche al colore delle varie Regioni, attraverso visite su prenotazione, numeri contingentati e tutte le misure per garantire la sicurezza dei visitatori e del personale di vigna e cantina. “Partiamo anche dal presupposto - conclude il presidente D’Auria - che Mtv è da molti anni leader nell’ambito del turismo del vino. Le nostre cantine sono attrezzate nel migliore dei modi e le persone che lavorano in questo contesto forniscono delle prestazioni dagli standard elevati. Tutto questo ci consente di guardare al futuro con la sicurezza di una professionalità costruita nel tempo”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli