02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Un giudice di MasterChef alla mensa dell’Antoniano: è Bruno Barbieri “invitato speciale” per “Operazione Pane”, campagna di raccolta fondi della Onlus per le mense francescane (il 9 dicembre salirà anche sul palco della finale dello Zecchino d’Oro)

Non Solo Vino
Lo chef Bruno Barbieri alla Mensa Antoniana

È il nucleo fondante dell’Antoniano, aperta 365 giorni per accogliere 100 persone ogni dì a sedere alla sua tavola, per mangiare cibo preparato da capaci chef e servito da calorosi volontari per oltre 30.000 pasti ogni anno: è la Mensa “Padre Ernesto”, la più famosa ed importante d’Italia, che da 60 anni dà una risposta concreta alla povertà, che non è solo fame, ma anche solitudine e mancanza di una rete familiare e sociale. E tra di loro si è seduto anche lo chef bolognese Bruno Barbieri, invitato speciale dall’Antoniano Onlus per “Operazione Pane”, campagna di raccolta fondi a sostegno delle mense francescane, per dare da mangiare a chi ne ha bisogno e costruire per loro e con loro una rete di rapporti e relazioni che li reinseriscano a poco a poco nel mondo, lanciata in occasione dello Zecchino d’Oro n. 60, il cui teatro supporta da sempre la mensa, e dove il 9 dicembre il giudice di MasterChef salirà sul palco della finale per promuovere il numero solidale 45511 (fino all’11 dicembre, mandando un sms o effettuando una chiamata da telefono fisso, sarà possibile donare pasti a 15 mense francescane in tutta Italia). L’obbiettivo, è raccogliere quanto necessario per l’erogazione di almeno 100.000 pasti - pari a un terzo dei pasti complessivamente erogati in un anno dalle mense, da Bologna a Milano, da La Spezia a Torino, da Verona a Roma, Catanzaro, Napoli, Palermo, Pavia, Parma, Monza, Genova, Cles e Lonigo - e avviare percorsi di inserimento sociale, sanitario e lavorativo.

Info: www.onlus.antoniano.it

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli