02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2024
LA CURIOSITÀ

Un mese in tenda (anche a -20°) per comprare i vini top di Borgogna. Succede in Norvegia

File e accampamenti davanti ai negozi del monopolista Vinmonopolet fin dal 1 gennaio, con le vendite aperte il 1 febbraio
ACCAMPAMENTI, BORGOGNA, NORVEGIA, PASSIONE, TENDE, vino, Mondo
Le tende fuori dal negozio di Aker Brygge (ph: Vinmonopolet-Sunniva Agnete Troen)

La passione, spesso, conduce a fare cose fuori dall’ordinario, per soddisfare le proprie voglie, parafrasando l’inarrivabile Fabrizio de’ André in “Bocca di rosa”, una delle sue tante leggendarie canzoni. E quella per il vino, ovviamente, non fa eccezione. E, nella fredda Norvegia, dove il vino viene venduto in regime di monopolio, c’è chi addirittura ha trascorso settimane accampato in tenda (con temperature che la notte scendono a -20°), per garantirsi la possibilità di acquistare una bottiglia dei grandi e rarissimi vini di Borgogna. Nel dettaglio, le prime tre persone ad accamparsi lo hanno fatto addirittura il giorno di Capodanno, un mese prima della messa in vendita delle bottiglie, il 1 febbraio. Poi, la notte precedente, 56 persone hanno passato la notte in tenda davanti al negozio di Vinmonopolet ad Oslo, il più negozio del Paese, e alle ore 10 del mattino, all’ora dell’apertura, c’erano ben 200 persone in fila. Ed è una cosa che si ripete, pare, da anni. “I primi campeggiatori hanno trascorso un mese all’aperto ed è stato un periodo molto freddo, con temperature fino a -20° - ha dichiarato Arnt Egil Nordlien, product manager per i vini pregiati e le aste di Vinmonopolet - ciò deriva dal sistema di vendita adottato, “primo arrivato, primo servito”. C’erano persone che dormivano fuori da tutti i nostri 12 negozi, tranne quello di Bodø, dove il tempo era così freddo e ventoso che la polizia si è rifiutata di far rimanere qualcuno all’aperto”, ha aggiunto Nordlien al magazine Uk “Decanter”. Ma alla fine, tanta attesa sarà stata premiata, per chi sarà riuscito ad accaparrarsi, per esempio, una singola bottiglia di Domaine de La Romanée-Conti Romanée-Conti Grand Cru 2020 per l’equivalente di 6.100 sterline, oltre a qualche notte al freddo.

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli