02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ENOLOGIA

Un triumvirato tra Italia, Francia e Spagna alla guida degli enologi del mondo

Riccardo Cotarella, Serge Dubois e Santiago Jordi Martin eletti presidenti dell’Union Internationale des Oenologues

Se Italia, Francia e Spagna sono i tre Paesi più importanti per la produzione di vino del mondo (da soli, oltre ad un patrimonio immenso da un punto di vista storico, culturale, economico e di biodiversità, pesano per la metà della produzione di vino mondiale), è quasi fisiologico che ci siano un italiano, un francese e uno spagnolo alla guida dell’Union Internationale des Oenologues, la federazione mondiale che riunisce al suo interno tutte le organizzazioni di categoria nazionali degli enologi. Che, nell’assemblea, in queste ore, a Milano, in Assoenologi, ha riconfermato alla presidenza Riccardo Cotarella (già presidente degli Enologi Italiani) ed il francese Serge Dubois, ai quali si è aggiunto, come terzo presidente, in una sorta di triumvirato enologico, lo spagnolo Santiago Jordi Martin. Che, insieme, dunque, guideranno gli enologi del mondo per i prossimi tre anni.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli