02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
“IN ONDA” SUL WEB IN USA

Un viaggio a “piccoli sorsi” tra i territori e le cantine più importanti d’Italia: ecco “Sip Trip”

Il nuovo progetto di Jeff Porter, tra i nomi più influenti del vino in Usa, Ieem di Marina Nedic e Giancarlo Voglino, e Colangelo & Partners

Un viaggio a “piccoli sorsi” tra i territori e le cantine più importanti d’Italia, raccontato senza tante formalità, tra degustazioni, racconti ed interviste, unendo il vino, la cultura e la bellezza dello stivale, per il pubblico che più di ogni altro ama i vini del Belpaese, ovvero gli Usa. Nasce così “Sip Trip”, la nuova avventura di Jeff Porter, tra i personaggi più influenti sulla scena americana del vino (e direttore della Divisione Beverage del gruppo Bastianich), insieme a Ieem - International Event & Exhibition Management di Marina Nedic e Giancarlo Voglino e all’agenzia di pr Colangelo & Partners. Un format che sarà diffuso via web, e che “fornirà agli amanti del vino italiano un approccio ravvicinato e personale ad alcune delle migliori cantine e delle regioni vitivinicole italiane. La squadra del “Sip Trip”, che comprende Jeff, accompagnato da due amici sommelier e da un giornalista della principale testata sul web dedicata a vini e liquori in Usa, Vinepair inizierà il suo viaggio a partire da novembre 2018, con tappe in Piemonte (con il Consorzio di Tutela dell’Asti Docg ed il Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato, e le cantine di riferimento del Barolo come Renato Ratti, Pio Cesare e Fontanafredda), in Veneto (da prime firme dell’Amarone della Valpolicella e non solo, come Masi e Zenato), in Lombardia (da Ca' del Bosco, cantina di riferimento della Franciacorta), in Toscana (con il Consorzio del Brunello di Montalcino ed il Castello di Monsanto, cantina storica del Chianti Classico), in Umbria (da Falesco, cantina della Famiglia Cotarella), nelle Marche (da Ciù Ciù, una delle realtà di maggio successo del vino marchigiano) e in Campania (da Mastroberardino, realtà leader dell’Irpinia).
“L’idea del Sip Trip è semplice: intraprendere un viaggio all’italiana alla scoperta delle grandi cantine e delle regioni del vino in compagnia di due sommelier selezionati, degustando ottimo vino, intervistando personalità interessanti ed esplorando la cultura e la storia d’Italia. Cosa ci potrebbe essere di meglio?”, spiega Jeff. L’atmosfera del Sip Trip vuole essere divertente e informale senza trascurare l’intento didattico. Jeff e i suoi amici racconteranno storie avvincenti di grandi vini, tenute prestigiose e regioni affascinanti nel loro contesto storico e culturale, evitando il gergo troppo tecnico del vino.
“Gli americani amano l’Italia ed il vino italiano, ma solitamente non hanno accesso ai luoghi che Jeff visiterà e alle persone che incontrerà”, dichiara Marina Nedic, fondatore di Ieem. “Sip Trip permetterà agli spettatori di vivere indirettamente le esperienze e le sensazioni dei protagonisti, che visiteranno questi splendidi luoghi ed incontreranno le più importanti e prestigiose personalità del vino italiano”.
Il viaggio italiano on the road si concluderà con un viaggio in America che vedrà come protagonisti Jeff ed i suoi amici sommelier intenti a degustare i grandi vini già assaggiati in Italia in compagnia di altri sommelier negli Stati Uniti.
“Vogliamo condividere il nostro amore per l'Italia e per il vino italiano con il maggior numero possibile di professionisti del settore enologico e di appassionati di vino in generale, sia in occasione di degustazioni che tramite il canale digitale” aggiunge Gino Colangelo, presidente di Colangelo & Partners. “Jeff è il perfetto padrone di casa per questo. Lui sa esattamente di cosa si sta parlando tecnicamente ed é in grado di comunicare con gli amanti del vino di ogni livello”.
I primi episodi di “Sip Trip” saranno trasmessi nella primavera del 2019. Attualmente sono 12 quelli previsti per la prima stagione.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli