02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Vanity Fair

Oltre la vendemmia: in vacanza nei più affascinanti wine resort italiani … Dal Piemonte alla Sicilia esistono posti dove ambiente, ospitalità e cucina fanno da grande contorno ai vigneti. Eccone dieci che meritano una sosta, soprattutto nel periodo dove inizia la storia di ogni vino... Quello delle vacanze in un wine relais è un fenomeno in forte crescita e se le prime a proporlo sono state le grandi aziende vinicole, ora ci sono anche medie e piccole realtà che attirano turisti ovviamente con diversi livelli di ospitalità e prezzi. Con una ricetta pressoché imbattibile: atmosfera calda e accogliente, antiche sale che profumano di storia, splendidi panorami, degustazioni, assaggi golosi. E in molti casi, viene data la possibilità di seguire la vendemmia, persino prendervi parte. Una proposta che paga: secondo il sito winenews.it questo tipo di turismo già muove un giro d’affari da 5 miliardi di euro, attirando visitatori soprattutto dall’estero (gli stranieri sfiorano il 90%, in particolare dalla Germania, gli Usa e l’Estremo Oriente). Ma il bello è che questi che sembrano grandi numeri sono, in realtà, una nicchia: gli addetti ai lavori dicono che il turismo del vino muove solo il 20% delle sue potenzialità. Quindi immaginate quanto ci sia ancora da fare. Per aumentare l’attrattiva, le strutture – nuove e vecchie che siano – si sono dotate dei servizi che oggi sono maggiormente richiesti, a partire dalle spa dove in qualche caso si pratica la vinoterapia di cui sono noti i benefici, al di là dell’originalità. Altro punto di forza, sul modello nato in Francia, è l’offerta enogastronomica: dal ristorante stellato Michelin all’osteria con buona cucina del territorio, non se ne può fare a meno come si vede nella nostra selezione. Ma tutto, lo ripetiamo, ruota intorno ai vigneti e ai vini: da acquistare per ricordarsi del piacevole soggiorno ma soprattutto da degustare sul posto. Perché come dice Oscar Farinetti, uomo di Langa e di vino. “Un Barolo è buono dappertutto, ma dove lo producono ancora di più”. Vale per tutte i grandi cru italiani.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli