02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
L’INIZIATIVA

Vino e solidarietà, ancora una volta: la Cantina di Soave in campo con “La dolcezza che aiuta”

Il Recioto di Soave 2016, prodotto nei 120 anni della cantina, servirà a raccogliere fondi a sostegno di “San Lorenzo”, che aiuta anziani e disabili

Produrre vino in maniera etica vuol dire anche stare vicini al proprio territorio, con grandi e piccole iniziative capaci di migliorare, nel quotidiano, al vita di chi nei territori del vino abita. E tra le tante iniziative che il vino italiano sa raccontare, in questo senso, va la nuova iniziativa della Cantina di Soave, realtà leader del territorio, che ha lanciato una limited edition del suo Recioto di Soave Classico Docg, realizzato nei 120 anni della Cantina di Soave (in vendita online e nei tre punti vendita di Soave, Illasi e Montecchia di Crosara) che, nel progetto “La dolcezza che aiuta”, contribuirà all’acquisto di un mezzo ad hoc per il Centro Servizi alla Persona “San Lorenzo” di Soave, associazione dedita al trasporto di anziani e disabili.

Uno dei tanti gesti di attenzione al territorio, come, per esempio, “Un Soave per le Mura”, progetto pluriennale che da anni vede una limited edition Soave Classico Rocca Sveva contribuire al restauro della iconica cinta muraria trecentesca del Paese da parte del Comune di Soave.


“La nostra non è una semplice azienda - spiega il presidente di Cantina di Soave, Roberto Soriolo - ma una grande famiglia che collabora e si rende partecipe di azioni di solidarietà per il bene del proprio territorio. Siamo lieti di prendere parte a questa lodevole causa”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli