02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
FIERE

Vino ed eventi, in arrivo una nuova “Settimana del Vino di Bordeaux” , a giugno 2022

Lo riporta il magazine francese “Vitisphere”. Rodolphe Lameyse, Ceo di Vinexposium: “evento importante per business, ma non solo”
Bordeaux, FIERE, SETTIMANA DEL VINO DI BORDEAUX, VINEXPOSIUM, vino, Mondo
Il Ceo di Vinexposium, Rodolphe Lameyse

Nel calendario delle grandi manifestazioni internazionali del vino, scombussolato dalla pandemia e che si va ricomponendosi per il 2022 (e che vedrà, nell’ordine, Vinexpo Paris & Wine Paris di scena a Parigi dal 14 al 16 febbraio, la ProWein di Dusseldorf dal 29 al 29 marzo, e poi Vinitaly a Verona dal 10 al 13 aprile, ), in terra di Francia sembra farsi idea di un nuova format a Bordeaux, città capitale di uno dei territori più importanti del vino mondiale, e sede storica di Vinexpo, che, nelle intenzioni degli organizzatori, avrebbe dovuto alternarsi con l’evento di Parigi, ma che, con tutti gli slittamenti dovuti alla pandemia, rischierebbe, per il terzo anno di fila, di non vivere un suo evento fieristico. Che invece, in qualche modo, potrebbe arrivare sotto forma di “Settimana del Vino di Bordeaux”, come riporta il magazine francese Vitisphere.
“È nostro dovere mantenere un evento di Vinexpo a Bordeaux. Perchè se non ci sarà nel 2022, non ci sarà mai più”, sostiene Rodolphe Lameyse, Ceo Vinexposium. E l’idea, pare è quella di una settimana, a giugno 2022 (anche se le date sono ancora da confermare). Il progetto contemplerebbe una serie di eventi sia per professionisti che per consumatori, e non più (o non solo?) in fiera nella capitale della Gironda, ma, in diverse location, nel cuore della città.
“Questo sarà l’anno zero: tracceremo il percorso affinché la “Settimana del Vino di Bordeaux” sia di nuovo un evento importante per il mondo del vino, come 40 anni fa lo è stato Vinexpo”, aggiunge Lameyse, che si è detto rallegrato di vedere l’industria del vino di Bordeaux riunirsi per creare un evento vetrina di portata internazionale. Rispetto ai saloni esistenti, “dobbiamo fare attenzione a non cannibalizzare Wine Paris & Vinexpo Paris, che continua ad essere la piattaforma di esportazione”, sottolinea l’ad Vinexposium, che punta sulla presenza di “tutti i protagonisti dell’industria mondiale”. Lameyse sottolinea ancora anche che “il successo di Vinexpo è derivato dalla combinazione unica di affari e di un’atmosfera di festa a giugno. Anche se l’aspetto commerciale è essenziale, non è tutto. Con la Settimana del Vino di Bordeaux, vogliamo offrire di più”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli