02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
NEL MERCATO USA

Vino italiano e formazione: “Vinitaly International Academy” lancia la borsa “Diversity & Inclusion”

Una borsa di studio per i nuovi studenti, in particolare dei gruppi sotto-rappresentati, per i corsi tra Boston, Houston e Seattle (settembre 2021)
BORSA DI STUDIO, DIVERSITY AND INCLUSION, FORMAZIONE, INCLUSIONE, VINITALY INTERNATIONAL ACADEMY, VINO ITALIANO, Mondo
Vinitaly International Academy lancia la borsa “Diversity and Inclusion”

Per la crescita del mercato del vino italiano, è fondamentale aumentarne la conoscenza nel mondo. Obiettivo che da sempre si è posta la Vinitaly International Academy, il progetto di formazione dedicato al vino tricolore di Vinitaly, fondato dalla managing director Stevie Kim e con la direzione scientifica del professor Attilio Scienza, che, fino ad oggi, ha formato oltre 900 studenti da 40 Paesi, selezionando 15 Italian Wine Experts e 220 Italian Wine Ambassadors. E che ora, negli Stati Uniti fondamentale per il vino italiano, ma in difficoltà per la recrudescenza della Pandemia, guarda con particolare attenzione al tema dell'inclusione sociale, lanciando la borsa di studio “Diversity and Inclusion” per i futuri ambasciatori del vino italiano negli Usa. L’obiettivo è quello di consentire l’accesso a questo programma unico di educazione al vino italiano a nuovi studenti, in particolare a quelli dei gruppi sotto-rappresentati. La borsa di studio copre interamente la quota di iscrizione al corso, rimuovendo così un ostacolo per chi desiderasse ottenere una qualifica che certifichi un livello superiore di competenza e comprensione in materia di vino italiano. In particolare, l'iniziativa è dedicata la prossimo ciclo di formazione in Usa, dal 13 al 15 settembre 2021, nei tasting center individuati a Boston, Houston e Seattle, e anche on line.
“Gli Stati Uniti, particolarmente colpiti dagli effetti della variante Delta del Coronavirus, stanno sperimentando in questo periodo non poche difficoltà. I contagi in generale aumentano, così come il rischio di nuovi danni economici, e le reazioni di persone e amministrazioni si scontrano su base giornaliera con l’esigenza di lavorare a soluzioni costruttive per il prossimo futuro. Di tale scenario e della conseguente paralisi in diversi ambiti socio-economici - spiega una nota stampa Vinitaly International Academy (Via) - risentono anche i programmi di formazione enologica in America. Nonostante l’impegno di diversi istituti a modificare i format dei propri corsi per adattarsi alle nuove esigenze e ai protocolli di sicurezza sanitaria, l’affluenza di studenti e professionisti ai programmi educativi e di perfezionamento sperimenta oggi una battuta d’arresto. Rimane, tuttavia, indispensabile, per il vino italiano, continuare a nutrire la presenza di ambasciatori qualificati negli Usa, mercato tutt’oggi chiave per il settore vitivinicolo del Belpaese. Una sfida, questa, che Vinitaly International Academy ha raccolto e che continuerà ad affrontare nelle prossime settimane. Dopo il successo della “Flagship Edition” a Verona in giugno 2021, alla quale è riuscita a portare studenti da Stati Uniti così come da altre parti del mondo, Via (Vinitaly International Academy) ha tenuto una nuova edizione del suo Italian Wine Ambassador Certification Course negli Usa in luglio 2021. Gli studenti, che avevano già seguito le lezioni frontali online, si sono riuniti in Tasting Center, appositamente selezionati di New York e San Francisco, per prendere parte a due intense giornate di degustazione e all’esame finale di certificazione. Il 28 luglio 2021, Via (Vinitaly International Academy) ha, dunque, potuto accogliere nella Community 8 nuovi Italian Wine Ambassador.
Continuando su questa linea e mantenendo il format “agile”, la Vinitaly International Academy si prepara ora a tornare nuovamente negli Stati uniti per la ventesima edizione del corso: i Tasting Center saranno questa volta a Boston, Houston e Seattle, dal 13 al 15 settembre prossimi. Per questa occasione, Via (Vinitaly International Academy) ha, inoltre, deciso di intensificare i propri sforzi e facilitare ulteriormente le possibilità di accesso al corso istituendo una speciale borsa di studio incentrata su diversità e inclusione.
Stevie Kim, managing director di Vinitaly International e fondatrice della Vinitaly International Academy, ha annunciato l’iniziativa in un recente evento nella Tasting Room di Colangelo & Partners, a New York. L’obiettivo è quello di consentire l’accesso a questo programma unico di educazione al vino italiano a nuovi studenti, in particolare a quelli dei gruppi sotto-rappresentati. La borsa di studio copre interamente la quota di iscrizione al corso, rimuovendo così un ostacolo per chi desiderasse ottenere una qualifica che certifichi un livello superiore di competenza e comprensione in materia di vino italiano”. Le iscrizioni sono aperte da oggi al 30 agosto.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli