02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
NORMATIVA UE

Vino, la Commissione Europea proroga a tutto il 2021 le misure di emergenza anti dazi e Covid

Via libera al sostegno alla distillazione e allo stoccaggio da parte dei Paesi Membri, e a più flessibilità nei Piani Nazionali di Sostegno
COVID, DAZI, EMERGENZA, UE, vino, Italia
Vino, la Commissione Europea proroga a tutto il 2021 le misure di emergenza anti dazi e Covid

Le misure di crisi per il settore del vino autorizzate dall’Unione Europea nel 2020, sia per contrastare l’impatto dei dazi Usa (che fin qui non hanno colpito la produzione italiana) che quello del Covid-19, saranno a disposizione anche per il 2021. Lo ha stabilito ieri la Commissione Europea.
La proroga riguarda la possibilità di sostegno alla distillazione di crisi e ai pagamenti anticipati per il sostegno allo stoccaggio (gli Stati Membri possono anticipare alle imprese fino al 100% dei costi), misure mirate soprattutto al contenimento delle quantità di prodotto sul mercato, per evitare un crollo dei prezzi. Inoltre, il cofinanziamento per tutte le misure previste dai Piani Nazionali di Sostegno (investimenti, promozione, vendemmia verde, ristrutturazione dei vigneti e così via) potrà arrivare ad un massimo del 70% di copertura con fondi pubblici, rispetto al 50% che è la soglia massima di norma. E viene mantenuta una maggiore flessibilità nella gestione di strumenti per il controllo della produzione, come la vendemmia verde, ed più in generale dei Piani Nazionali di Sostegno, che i singoli Paesi Membri potranno adattare più semplicemente che in tempi normali alle esigenze del proprio sistema produttivo ed imprenditoriale.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli