02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO E BUSINESS

Vivino, raccolti 155 milioni di dollari per crescere e investire in intelligenza artificiale avoluta

La conferma ufficiale della notizia (anticipata da WineNews). Ennesima testimonianza della crescita degli investimenti nei big del vino “digitale”
DIGITALE, INVESTIMENTI, vino, VIVINO, Mondo
Vivino, raccolti 155 milioni di dollari per crescere e investire in intelligenza artificiale avanzata

Nel boom del digitale e dell’e-commerce accelerato dalla pandemia, i big del settore continuano a calamitare investimenti importanti. Ultima notizia in questo senso, come già anticipato da WineNews, il finanziamento di 155 milioni di dollari raccolto da Vivino, come spiega una nota ufficiale, che saranno investiti per una ulteriore espansione per lo sviluppo di un sistema di intelligenza artificiale più avanzato e personalizzato.
“Vivino, l’app mobile di vini più scaricata a livello mondiale e il più grande marketplace enologico online, ha chiuso un round di finanziamento di Serie D di 155 milioni di dollari - spiega la società fondata da Heini Zachariassen - guidato dalla società di investimenti svedese Kinnevik, con Sprints Capital come nuovo investitore. Hanno partecipato all’operazione anche GP BullHound e l’investitore già presente nella prima fase Creandum. Questo ultimo round porta i fondi totali raccolti da Vivino a oggi a 221 milioni di dollari e include un mix di investimenti primari e secondari.
Vivino vanta attualmente una comunità di 50 milioni di appassionati di vini, che si rivolgono alla piattaforma per ottenere consigli personalizzati, un sistema di valutazione imparziale e una selezione di vini in continua espansione provenienti da oltre 700 partner di mercato di tutto il mondo. Il nuovo capitale permetterà a Vivino di migliorare la sua tecnologia principale e la sua piattaforma di intelligenza artificiale, per generare consigli migliori e più personalizzati per gli utenti. La società focalizzerà, inoltre, la sua attenzione in modo più approfondito su mercati selezionati che presentano il maggior potenziale di crescita, fra cui Stati Uniti, Germania, Regno Unito, Italia, Giappone e Portogallo”.
“Questa è la riprova dell’eccezionale lavoro svolto dai nostri team in tutto il mondo per costruire un giro d’affari straordinario - dichiara Heini Zachariassen - questo giro di finanziamenti ha raccolto importanti capitali per la nostra società in rapida crescita, portando importanti figure leader nel nostro board. Il finanziamento ci permetterà di continuare a costruire partendo dai nostri principali punti di forza, di espandere le collaborazioni nel settore attirando un maggior numero di commercianti di vini e cantine nel nostro marketplace e di sostenere la nostra crescita globale”.
Le vendite di vino online, sottolinea ancora Vivino, sono cresciute enormemente e si stima che raggiungeranno i 40 miliardi di dollari nel 2024. Zachariassen attribuisce la crescita della società a questa evoluzione nel comportamento delle persone. “I nostri tassi di fidelizzazione degli utenti sono elevati e stiamo osservando una conversione costante degli utenti dell’app in acquirenti di vini. Si tratta di un’ottima mossa nella direzione giusta. Creando maggior valore per i nostri utenti, creiamo anche maggior valore per l’azienda e per il settore, più in generale”.
Dal suo round di finanziamento di Serie C del febbraio 2018, guidato da Christophe Navarre, attuale presidente del board di Vivino ed ex Ceo di Moët Hennessy, l’azienda ha visto un incremento della sua base utenti da 29 milioni a 50 milioni e ha potenziato in modo significativo il business sul marketplace che connette le cantine ed i commercianti di vini, con la sua comunità. La società ha registrato un tasso di crescita annuale del 100% negli ultimi sette anni e un incremento del 103% delle vendite su base annua nel 2020.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli