02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VERSO LA RIPARTENZA

Voglia di vino ed enoturismo, voglia di tornare a viaggiare nei territori. Anche con il digitale

Con il patrocinio di Enit (Agenzia Nazionale per il Turismo), di scena il focus “digitale” On-Wine Fair (24-28 maggio)

Le fiere in presenza, di ogni settore, potranno ripartire dal 15 giugno, almeno nelle regioni in zona gialla. Ma, intanto, le persone, in Italia, stanno tornando a viaggiare, seppur tra mille limitazioni, anche per turismo. E l’enoturismo, già centrale in era pre-Covid e strategico per il giro d’affari non solo delle cantine, ma della ristorazione e della filiera agroalimentare tutta, lo sarà ancora di più, se è vero che, per il 71% degli italiani, la presenza di esperienze enogastronomiche è importante nella scelta del viaggio (era il 59% nel 2019), come sostiene il recente Rapporto sul Turismo Enogastronomico Italiano 2021, a cura di Roberta Garibaldi. E, in un periodo in cui il digitale è sempre più importante, e sarà uno strumento importante di business e di comunicazione anche dopo la pandemia, proprio “Vino & Enoturismo” saranno il focus di “On-Wine Fair” n. 3, la fiera digitale di scena dal 24 al 28 maggio, nel format ideato da Miaser e Think Quality, con il patrocinio ufficiale di Enit - Agenzia Nazionale per il Turismo, Onav - Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino e la Camera di Commercio Italiana in Canada-Ovest.
Tra webinar e incontri virtuali, l’obiettivo è quello di sostenere la ripresa dell’enoturismo, “ricostruendo la connessione tra il pubblico, le aziende e i territori dove il vino viene pensato e creato”. E, mentre le iscrizioni sono aperte su www.onwinefair.it, tante sono le cantine che hanno già aderito, con tanti nomi (da Famiglia Cotarella a San Leonardo, da Rocche Costamagna a Tenuta Cavalier Pepe, da Costa di Bussia a Tenuta di Artimino, da Tenuta del Buonamico a Casa Sola Chianti Classico Winery (nelle edizioni passate On-Wine Fair ha connesso 72 cantine, 200 operatori del vino in Italia all’estero e 5.764 utenti, ndr).

“On-Wine Fair offre un affascinante viaggio nelle terre del vino italiano. Ogni produttore - spiega una nota stampa - racconterà l’unicità dei suoi vini, mostrerà i luoghi più affascinanti della sua struttura e presenterà le esperienze enogastronomiche da vivere in cantina (degustazioni, itinerari, accoglienza ristorativa e ricettiva). Potrà, inoltre, riservare a tutti i partecipanti offerte speciali per l’acquisto dei vini e le visite in cantina. Gli amanti del vino e del turismo enogastronomico che parteciperanno gratuitamente all’evento riscopriranno le bellezze italiane e potranno sceglierle come mete per viaggi, gite e visite durante la prossima stagione estiva. L’evento prevede anche la presentazione delle cantine ad operatori del vino e del turismo enogastronomico nonché ai mercati esteri tramite la rete internazionale di On-Wine Fair”.
Con il digitale che, pur non potendo sostituire del tutto gli eventi in presenza, resta e resterà in futuri uno strumento importante da utilizzare, anche per tornare a viaggiare nei tanti territori del vino d’Italia.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli