02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

APPROVATA IERI A BRUXELLES UNA PRIMA LISTA DI 222 MESSAGGI SALUTISTICI CHE “BASATA SU PARERI SCIENTIFICI SOLIDI, SARÀ UTILIZZATA IN TUTTA L’UNIONE EUROPEA E CONTRIBUIRÀ A FAR RITIRARE DAL MERCATO I MESSAGGI INGANNEVOLI ENTRO LA FINE DELL’ANNO”

Chi da domani leggerà su un’etichetta o un messaggio promozionale che quel cibo “favorisce l’assorbimento del calcio nelle ossa”, oppure che “abbassa il colesterolo”, avrà la certezza che l’indicazione è stata provata scientificamente e valutata positivamente dall’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa). È stata approvata ieri a Bruxelles una prima lista di 222 messaggi salutistici che “basata su pareri scientifici solidi, sarà utilizzata in tutta l’Unione europea e contribuirà a far ritirare dal mercato i messaggi ingannevoli entro la fine dell’anno”.

La decisione di ieri è “il frutto di anni di lavoro - ha indicato il Commissario alla Salute, John Dalli, nel darne l’annuncio - e rappresenta una data importante nella normativa sui prodotti alimentari”. Senza contare, che la lista autorizzata “potrà essere consultata in rete e permetterà a tutti i consumatori europei di fare una scelta consapevole”. Quanto ai messaggi senza fondamento scientifico - ha proseguito Dalli - “dovranno essere ritirati dal mercato dopo un breve periodo di transizione”. Insomma, si tratta di uno strumento importante non solo per i consumatori ma anche per le aziende e le autorità di controllo nazionali.

Un “Registro comunitario dei messaggi nutrizionali e salutistici” accoglierà ora tutti i messaggi autorizzati dall’Unione Europa. I produttori alimentari dispongono di un periodo di sei mesi per adattarsi alle nuove esigenze e, “dall’inizio del prossimo mese di dicembre, tutti i messaggi che non sono stati autorizzati, o sono ancora in attesa di esame, saranno vietati”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli