02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINTAGE

Col d'Orcia, Docg Brunello di Montalcino Riserva 1979

Vendemmia: 1979
Uvaggio: Sangiovese
Bottiglie prodotte: 25.000
Prezzo allo scaffale: € 180,00
Proprietà: Francesco Marone Cinzano
Enologo: staff tecnico aziendale
Territorio: Montalcino

Col d'Orcia è fra le 3 aziende più grandi del territorio ilcinese (540 ettari totali di cui 140 circa a vigneto) ma pure fra le più antiche: rilevata dalla famiglia piemontese Cinzano nel 1973, ha radici “profonde” che arrivano fino al 1890 come Fattoria di Sant'Angelo della famiglia Franceschi. Oggi l'azienda non sta ferma un minuto, con una passione agronomica fuori dal comune: progetti di ricerca con l'università di Firenze su porta innesti, cloni, tecniche colturali e germoplasma toscano; conversione a biologico dal 2010 e dal 2019 un'ulteriore passo sinergico verso la biodinamica con l'aiuto di Adriano Zago. Il tutto supportato da un'azienda molto più varia di quanto si pensi, per tradizione, per altro: quindi grano e cereali, olivi ovviamente, tabacco e le importantissimi api. Ma c'è anche il vino, fra cui svetta “Poggio al Vento”, ottenuto dal vigneto omonimo piantato nel 1975, troppo presto, quindi, per contribuire a questo non di meno strabiliante Brunello Riserva 1979, per la freschezza ancora pervasiva e la centratezza del sorso, che parte dolce e finisce balsamico. Pepe, cioccolata, alloro e foglia di oliva, intrecciati in modo tanto armonioso da doversi soffermare prima di riemergere.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli