02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
PROMOZIONE

Con il cartellone di “Finally Brunello” a New York il Brunello torna in presenza in Usa

Un ciclo di appuntamenti (dal 22 marzo al 20 giugno), nei ristoranti della Grande Mela: di scena l’annata 2016 e il Rosso di Montalcino
BRUNELLO DI MONTALCINO, FINALLY BRUNELLO, NEW YORK, PROMOZIONE, USA, Mondo
Finally Brunello

In un momento in cui tutto è ancora incerto, ogni segnale di ritorno alla normalità va colto ed amplificato, per quanto piccolo o simbolico. Come il cartellone di “Finally Brunello”, il progetto di promozione - con appuntamenti digital e in presenza - messo in campo dal Consorzio del Brunello di Montalcino per supportare, a New York, la ripresa della domanda nella ristorazione, uno dei settori più colpiti dalle chiusure imposte dalla pandemia anche Oltreoceano, dove arrivano comunque segnali confortanti, come hanno raccontato a WineNews nei giorni scorsi i ristoratori italiani di Miami (qui il video). Si parte il 22 marzo, con “Finally Graduating: Class of ’16”, un appuntamento al ristorante newyorkese Il Gattopardo, vincitore del Leccio d’Oro 2021, e dedicato all’annata 2016 del Brunello di Montalcino, già portata sotto i riflettori da un’entusiasta critica di settore americana.
In filo diretto con New York
(in presenza, tra gli altri, Silvia Limoncini, Console Generale aggiunto e Antonino Laspina, Italian Trade Commissioner nel mercato Usa), il racconto sulla denominazione a cura di presidente del Consorzio del Vino Brunello di Montalcino, Fabrizio Bindocci. In collegamento anche l’Ambasciatore italiano negli Stati Uniti, Armando Varricchio.
“New York è la piazza americana più rappresentativa del Brunello di Montalcino (qui vola una bottiglia ogni quattro prodotta ogni anno, ndr) - spiega il presidente del Consorzio toscano, Fabrizio Bindocci - e la ristorazione è storicamente il canale naturale per la penetrazione dei nostri vini negli Usa. Da un’indagine, da noi realizzata ad inizio 2020 con Nomisma Wine Monitor, nella Grande Mela si contano quasi 2.000 referenze di Brunello nei 350 top ristoranti”.
Il calendario di “Finally Brunello” prosegue in presenza a maggio 2021, con le degustazioni dedicate agli stakeholder newyorkesi. Tra i tasting, quello organizzato dalla “Wine Media Guild”, che vedrà la partecipazione di 40 giornalisti della stampa di settore, cui seguiranno quelli guidati dall’Institute of Culinary Education della New York University e dalla fondazione “James Beard”, questi ultimi previsti a maggio con 25 partecipanti ciascuno. Si stappa anche su Instagram con le dirette in compagnia di “Wanda Mann”, Certified Specialist of Wine e wine blogger fondatrice di “Wine With Wanda”, che guiderà i tasting virtuali in programma per il 25 marzo e il 1 aprile.
Il progetto di promozione del Consorzio del Brunello si chiuderà con la “Brunello Week” (dal 14 al 20 giugno), dove in oltre 30 top ristoranti di New York il Brunello e il Rosso di Montalcino saranno protagonisti di abbinamenti culinari e degustazioni, anche al bicchiere. Nella stessa settimana, focus anche sul Rosso di Montalcino nel ruolo di “giovane” ambasciatore del territorio in due club house esclusivi, il “Core House” e il “Soho Club”. In programma, anche in questo caso, degustazioni al bicchiere abbinate ai piatti tipici dei locali per 60 ospiti in presenza.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli