02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Nazione - Siena

“Top100” Wine spectator. Il Brunello di Montalcino primo vino italiano in classifica… Brunello in primis ma anche Chianti Classico e Vino Nobile. Si mette in mostra la Toscana del vino e in particolar modo le denominazioni che ricadono sul territorio senese. I risultati della “Top 100” 2021della rivista statunitense Wine Spectator, attesissima per il suo prestigio da tutto il mondo del vino, oltre a certificare l’ottimo stato di salute del vino italiano (come si legge sul sito Winenews.it, sono 23 le etichette del Belpaese, 4 in più del 2020, sulle 100 selezionate da tutto il mondo) esalta anche i gioielli delle nostre aree a grande vocazione vinicola. Il Brunello di Montalcino, infatti, è il primo vino italiano nella prestigiosa “Top 100”, con la migliore classifica, il numero di etichette presenti nel ranking (tre al pari del Barolo) e l’unica denominazione tricolore con tre vini nella top 20: al quinto posto c’è infatti il Brunello di Montalcino 2016 de Le Chiuse; alla n.12 il Brunello di Montalcino 2016 di Poggio Landi e alla n.17 il Brunello di Montalcino 2016 di Talenti. C’è gioia anche per altre zone simbolo dove si producono grandi rossi: alla posizione n.20 troviamo il Chianti Classico 2018 di Badia a Coltibuono (Gaiole in Chianti), alla n.26 il Vino Nobile di Montepulciano Riserva 2016 di Salcheto mentre al n. 46 c’è ancora il Gallo Nero grazie al Chianti Classico San Marcellino Gran Selezione 2016 di Rocca di Montegrossi, azienda del territorio di Gaiole. Per il Brunello si tratta di un altro giudizio eccellente e che corona un’annata, la 2016, memorabile. “Un risultato eccezionale - ha commentato il presidente del Consorzio del Brunello di Montalcino Fabrizio Bindocci -. Abbiamo appreso con grande piacere che tre Brunello sono tra i primi 20. Un altro prestigioso risultato che si aggiunge a quelli che i vini e le aziende di Montalcino stanno ottenendo. Risultati importanti per le aziende che li hanno conseguiti e per l’intera denominazione. Complimenti ai nostri produttori, ci confermiamo alla vetta mondiale”. Una notizia che arriva nel cuore di Benvenuto Brunello, evento che al Chiostro di Sant’Agostino mette in vetrina le nuove annate e che oggi vedrà protagonisti i produttori. Da domani al 29 porte aperte per wine lovers e operatori dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Pubblicato su