02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La ricerca, nel vino, non è mai troppa, soprattutto se sono i giovani ad investirci talento e risorse. E per premiarli è nato il Premio Internazionale Soldera Case Basse. Con l’edizione 2017 che ha visto vincere Yuri Romboli (Università di Firenze)

La ricerca, nel vino, non è mai troppa, soprattutto se sono i giovani ad investirci talento e risorse. E per premiare i migliori è nato il Premio Internazionale Soldera Case Basse, voluto da Gianfranco Soldera, uno dei produttori più celebri del territorio di Montalcino. Che, nell’edizione 2017 ha visto vincere Yuri Romboli, dell’Università di Firenze, per la ricerca dal titolo “Influenza del sistema di allevamento sullo sviluppo vegeto-produttivo e sulle caratteristiche delle uve e dei vini Sangiovese: confronto tra l’alberello greco, mono e bicaule, ed il cordone speronato a Montalcino nell’annata 2017”.
Nella cerimonia, di scena ieri a Roma, sono stati assegnati anche i diplomi al merito della ricerca a Isabella Delbarba e Laura Mor, del Centro Studi Assaggiatori di Brescia, per la ricerca dal titolo “La visualizzazione grafica dell’effetto dell’annata sulla sensorialità dei vini Soldera” (www.soldera.it).

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli