02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CULTURA ENOGASTRONOMICA

Lorenzo Cogo, giovane chef stellato, Ambassador di un’antica istituzione: la Biblioteca La Vigna

Unendo secoli di cultura con la sua Cucina Istintiva, lo chef di El Coq e colleghi internazionali cucineranno dagli antichi ricettari della Biblioteca

Già più giovane chef stellato d’Italia, artefice della Cucina Istintiva, e ora Chef Ambassador di una delle più antiche istituzioni culturali italiane, la Biblioteca Internazionale La Vigna, con sede a Vicenza, come El Coq, il suo ristorante, per Infusion, un progetto importante e molto originale che fonde secoli di cultura gastronomica con la sua effervescente creatività: Lorenzo Cogo è il protagonista di una vero e proprio sodalizio con il Centro di Cultura e Civiltà Contadina della storica Biblioteca della sua città che, da ottobre, lo vedrà ai fornelli di El Coq per una serie di cene a quattro mani con chef internazionali creando piatti frutto di studi e approfondimenti sulle ricette degli antichi testi custoditi nella straordinaria “enciclopedia della cucina” de La Vigna, tra i 62.000 volumi-patrimonio sul mondo dell’enologia, dell’agricoltura e della gastronomia conservati nell’istituto di documentazione specializzato.
“La collaborazione che da oggi ci unisce con un giovane talento della cucina internazionale, oltre a legare due importanti realtà del territorio vicentino - ha detto il presidente de La Vigna Mario Bagnara - servirà a dare nuovo lustro al patrimonio da noi conservato”. “Per me è un onore e una grande responsabilità - ha sottolineato lo chef - fin da quando ho intrapreso la mia carriera da chef, La Vigna ha sempre rappresentato un punto di riferimento per il mio lavoro e per la mia visione di cucina. Grazie a questa opportunità, le mie creazioni potranno trovare nuovi spunti e stimoli dai libri conservati nella Biblioteca e sarà un piacere accompagnare personalmente gli amici e chef ospiti de El Coq a scoprire l’enorme patrimonio culturale e gastronomico de La Vigna, fiore all’occhiello della nostra città”. Una collaborazione, unica nel suo genere, che vedrà lo chef progettare diverse iniziative, finalizzate anche al reperimento di risorse finanziarie straordinarie per sostenere la Biblioteca.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli