02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

PER I MIEI 40 ANNI D’ALTA MODA ... MI REGALO UN VINO! STEFANO RICCI, ALLA GUIDA DEL FAMOSO BRAND MADE IN ITALY, DEBUTTA CON IL SUO BLEND GRIFFATO (SELEZIONATO DA PINCHIORRI A TENUTA SETTE PONTI) NELLA PRIMA SFILATA/EVENTO AGLI UFFIZI A FIRENZE

Italia
Ecco la bottiglia griffata Stefano Ricci di scena agli Uffizi by Pinchiorri

Per i miei primi 40 anni nel mondo dell’alta moda ... mi regalo un vino! Stefano Ricci, lo stilista fiorentino alla guida di uno dei brand più famosi dell’alta sartoria made in Italy, questa volta firma un’etichetta speciale: quella del suo vino, un blend selezionato da Giorgio Pinchiorri, patron della storica Enoteca Pinchiorri di Firenze, alla tenuta Sette Ponti, la cantina di proprietà della famiglia Moretti ad Arezzo in Toscana. Il debutto in anteprima mondiale? Questa sera, nella sfilata-evento che per la prima volta, per il mondo della moda, avrà per sfondo i saloni medicei della Galleria degli Uffizi di Firenze, dove a salire in passerella per i 40 anni della storica maison fiorentina sarà anche il nuovo vino griffato dallo stilista-vigneron, anteprima d’eccezione dell’edizione n. 82 di “Pitti Uomo” che a Stefano Ricci conferirà il premio “Pitti Immagine Uomo 82”.
Prima però, la presentazione della “veste” della prima etichetta firmato Ricci: l’immagine del vino, di scena, dopo la sfilata dedicata alla stampa, con un cocktail alla boutique Stefano Ricci a Palazzo Tornabuoni. Quindi la sfilata riservata agli ospiti internazionali - top secret la lista degli invitati - con la presentazione della nuova collezione della Casa di moda fiorentina nei corridoi realizzati nel ’500 dal Vasari, e la cena nella terrazza degli Uffizi, firmata dall’Enoteca Pinchiorri nel corso della quale sarà presentato in anteprima mondiale il vino Stefano Ricci, selezionato personalmente da Giorgio Pinchiorri alla Tenuta Sette Ponti di Anotnio Moretti.
“È come una canzone che mi piace tanto: Firenze sogna - sottolinea Giorgio Pinchiorri - perché anche il mio sogno si è avverato, cioè che il ristorante che porta il mio nome potesse realizzare una cena memorabile sulla terrazza della Loggia dell’Orcagna. Ancor più straordinario perché si festeggiano i 40 anni di attività di Stefano Ricci con una meravigliosa sfilata di alta moda maschile nel Museo degli Uffizi. Ed è una piacevole coincidenza quella che ribadisce la nostra profonda amicizia, perché sia l’amico Stefano che l’Enoteca celebrano il 40° anniversario. Il menu, pensato da Annie (Feolde, ndr) con i suoi chef, sarà completato da grandi vini e bicchieri esclusivi tra cui spunterà un gioiello dell’enologia, in uno scrigno strepitoso pensato da Stefano Ricci”.
Dopo l’anteprima assoluta di un’altra maison della moda fiorentina, una dei nomi made in Italy più famosi, Salvatore Ferragamo, che ha sfilato sotto le arcate dell’Ala Denon del Museo del Louvre a Parigi, accompagnata dai vini prodotti nelle sue tenute toscane di Castiglion del Bosco e il Borro, ad accomunare le due griffe ora è anche l’incontro tra il vino e l’alta moda. E il fatto di arricchire la folta schiera dei vip-vigneron, che, appassionati dal mondo del vino, hanno deciso di produrne dei propri: si va da nomi del calibro di Francis Ford Coppola con la sua Inglenook in Napa Valley, a Gerard Depardieu che possiede Château de Tigné nella Valle della Loira, e Antonio Banderas, proprietario di Anta Bodegas nella denominazione spagnola Ribera del Duero. In Italia? Se Carol Bouquet ha la sua cantina sull’isola di Pantelleria, storico vignaiolo in Toscana è Sting nella Tenuta Il Palagio, e, sempre tra le pop star, anche Mick Hucnall, voce dei Simply Red, è produttore, in Sicilia, nella sua tenuta: Il Cantante. E, ovviamente, ultimo, ma solo in ordine di tempo, il “divi dei divi” di Hollywood, Richard Gere, che ha scelto la Tenuta San Filippo di Montalcino, per una sua linea esclusiva di Brunello di Montalcino a marchio di “Bedford Post”, lo splendido Relais Châteaux di proprietà dell’“Ufficiale e gentiluomo” nella Westchester County, nello Stato di New York.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli