02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

“Riconoscere le identità di culture diverse attraverso il cibo è fare cultura. Vorrei che in tutti i Musei ci fosse una ristorazione legata, però, all’identità dei prodotti del territorio”: a WineNews il Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini

Non Solo Vino
Dario Franceschini, Ministro dei Beni e delle Attività Culturali

“Riconoscere le identità di culture diverse attraverso il cibo è fare cultura”. E Slow Food, che lo ha fatto, è “l’orgoglio dell’Italia in tutto il mondo”. Lo ha detto da “Terra Madre Salone del Gusto” a Torino, il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali, Dario Franceschini. Il suo Ministero, grazie ad un protocollo con il Ministero delle Politiche Agricole, con la Mozzarella di Bufala Campana Dop dentro la Reggia di Caserta, ha iniziato a far entrare tra le bellezze e la storia custodita da musei e luoghi di cultura, partendo da uno dei più importanti d’Italia, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, il meglio della cultura enogastronomica ed agroalimentare del nostro Paese, in un progetto-pilota a livello nazionale, che unisce e promuove insieme gli elementi del nostro patrimonio. “Vorrei che in questo progetto partito nell’anno di Expo 2015 fosse coinvolta tutta la nostra rete museale. E anche - augura a Wine News il Ministro Franceschini (l’intervista su https://goo.gl/8aeKRU) - che in tutti i Musei ci fosse una ristorazione legata però all’identità dei prodotti del luogo, del territorio”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli