02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Eataly, la “creatura” di Oscar Farinetti, che con i suoi store in Italia e nel mondo ha contribuito alla diffusione del cibo made in Italy di qualità, compie 11 anni, e festeggia insieme al movimento che l’ha ispirata: Slow Food (domani a Torino)

Non Solo Vino
Oscar Farinetti

Eataly, la “creatura” di Oscar Farinetti, che con i suoi store in Italia e nel mondo - 39 punti vendita, 5.000 addetti e circa 470 milioni di euro fatturati nel 2017 - ha contribuito alla diffusione del cibo made in Italy di qualità, compie 11 anni, e festeggia insieme al movimento che l’ha ispirata: Slow Food. Domani, a Eataly Lingotto dove tutto ebbe inzio, in collaborazione con la Chiocciola, il compleanno sarà una grande Festa Contadina per raccontare la ricchezza del territorio italiano, direttamente dalla terra al piatto, e come occasione per ricordare che il 2018 è l’anno di Terra Madre Salone del Gusto, il più importante evento biennale promosso da Slow Food. “Da Fico a Eataly - sottolinea il patron Farinetti - i contadini e la produzione artigianale tornano alla ribalta e ci ricordano quanto il mercato sia nelle nostre mani: attraverso le nostre scelte possiamo decidere il nostro futuro. Se mangiamo meglio viviamo meglio”.
“Questo compleanno è l’occasione per inaugurare una nuova stagione dedicata ad un valore estremamente importante, il rispetto - spiega Andrea Guerra, presidente esecutivo di Eataly - contadini e produttori tornano ad avere un ruolo centrale e ad essere coinvolti nella valorizzazione dei prodotti sugli scaffali del retail. Attraverso la chiave di lettura del rispetto si connotano alcuni progetti importanti che Eataly realizzerà nel 2018 grazie anche alla rinnovata partnership con Slow Food”. Nel 2018 proseguono, spiega una nota, anche il progetto per la salvaguardia e promozione delle sementi autoctone Seminiamo la Biodiversità realizzato nel 2017 con Slow Food, Università degli Studi di Palermo e Arcoiris e i Mercati dei Produttori presenti nei principali punti vendita italiani. Continua anche la collaborazione di Eataly sui grandi progetti di Slow Food come i 10.000 Orti in Africa e la costruzione di progetti di rispetto ambientale che verranno lanciati nei prossimi mesi.
Intanto, 1 euro per ogni piatto venduto A Eataly Lingotto, verrà donato a Menu for Change, la campagna internazionale di Slow Food che vuole sensibilizzare al tema del cambiamento climatico, ponendo l’attenzione sulla produzione e sul consumo del cibo. La Festa al Lingotto sarà un grande mercato contadino diffuso e con le cucine dei Ristorantini ospiteranno ai fornelli 10 osterie chiocchiolate della guida Osterie d’Italia di Slow Food Editore e una pizzeria gourmet. Appuntamento il 28 gennaio invece con il taglio della torta da 3.000 porzioni e il brindisi con bollicine, con la Città di Torino.
Info: www.eataly.it

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli