02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VACANZE WINE & FOOD

Estate, tempo di vacanze: gli italiani spendono il 35% del budget totale per mangiare al ristorante

La metà degli intervistati da TheFork mangerà fuori almeno una volta al giorno. E per scegliere il ristorante? Il modo migliore è un’app (86,5%)
THEFORK, VACANZE WINE & FOOD, Non Solo Vino
Gli italiani in vacanza non rinunciano alla passione per il cibo

Con l’arrivo dell’estate, arriva anche la voglia di andare in vacanza e si inizia a cercare l’hotel migliore, si sogna ad occhi aperti il mare, i luoghi da visitare e... i ristoranti in cui mangiare. Sì perché, da bravi food lovers, gli italiani danno molta importanza al wine & food anche in vacanza. Un’indagine della Coldiretti sottolinea come il 35% della spesa di italiani e stranieri in vacanza in Italia è destinato alla tavola con un impatto economico che tocca i 30 miliardi di euro su base annua: i ristoranti sono infatti la seconda voce di budget della vacanza, dopo quella stanziata per le attività culturali, le visite ed eventuali sport estivi. Tendenza confermata anche dallo studio di TheFork, tra le principali app di prenotazione online dei ristoranti a livello globale con una posizione leader nel mercato italiano, che aggiunge come la metà degli italiani in vacanza tornerà a consumare i pasti al ristorante almeno una volta al giorno, il 97% a cena, con una spesa tra i 21 e i 30 euro. E, sempre secondo TheFork che ha analizzato i trend nella sua community, i locali in cui mangiare fuori vengono scelti prevalentemente grazie ad app dedicate al food e al turismo (86,5%), mentre si piazzano al secondo posto i consigli ricevuti in loco (59,6%) e al terzo il passaparola di amici e parenti (36%). D’altra parte il 71% dei rispondenti resta connesso col telefono in vacanza, mentre il 27% si collega occasionalmente alla rete durante le ferie e solo il 2% stacca completamente internet. La scelta del locale si basa soprattutto su: buon rapporto qualità-prezzo, proposta gastronomica interessante, location panoramica e posizione strategica. Infine, quando si tratta di decidere cosa ordinare le scelte si spaccano in due. Metà degli intervistati (58,5%) non bada alla linea e ordina tutto ciò che vuole mentre l’altra metà (41,5%) preferisce non sgarrare troppo. Le pietanze che prevedono di ordinare maggiormente sono i piatti a base di pesce, piatti tipici, pizza, pasta, dolci e gelati.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli