02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ENOGASTRONOMIA DIGITALE

I ristoranti stellati più social? Ecco “Best Restaurant on Digital 2018”. Guida Palazzo Petrucci

Parola di The Italian Data Flavour by Fiera Bolzano. Nella top 10 “Best Typical Product on Digital 2018” i Consorzi Franciacorta e Asti Docg
CONSORZI DI TUTELA, RISTORANTI STELLATI, WEB, Non Solo Vino
Palazzo Petrucci a Napoli, il ristorante più social del Belpaese

Il successo di un ristorante e di uno chef ma anche di un prodotto o di un vino a Denominazione e del suo Consorzio è legato alla qualità ed alla bravura, ma una percentuale crescente del successo lo si deve, oggi come oggi, anche al loro lato social. Website moderni e interattivi, pagine Facebook, Twitter e Instagram vivaci e sempre aggiornate, con cui dialogare con i follower: queste sono le chiavi del grande successo degli chef-star e delle eccellenze più famose, e questi sono anche i parametri usati per stilare le classifiche dei “Best Restaurant on Digital 2018” e “Best Typical Product on Digital 2018”, le top 10 dei ristoranti stellati e dei Consorzi di Tutela più social del Belpaese, stilate da The Italian Data Flavour, prima ricerca realizzata da Fiera Bolzano per la rassegna dell’hôtellerie e della ristorazione Hotel (le premiazioni il 15 ottobre a Bolzano).
In testa alla top 10 dei ristoranti, Palazzo Petrucci e il suo “comandante” Lino Scarallo a Napoli, seguito sul podio dall’Aroma, a Roma, con lo chef Giuseppe Di Iorio, e dal Del Cambio di Matteo Baronetto, a Torino. La classifica continua poi con Ilario Vinciguerra con il ristorante che porta il suo nome a Gallarate, con Alice Ristorante e la sua chef Viviana Varese, a Milano; e ancora l’Osteria Francescana, a Modena, del tristellato Massimo Bottura, eletto miglior ristorante del mondo dalla 50 Best Restaurants 2018, il Lume di Milano con ai fornelli chef Luigi Taglienti, e Venissa della famiglia Bisol sull’isola di Mazzorbo-Burano nella laguna di Venezia, reso social anche dai due giovani chef che guidano la brigata di cucina, Francesco Brutto e Chiara Pavan. Chiudono la top 10 Da Vittorio a Brusaporto, la cui cucina è nelle mani esperte dei fratelli Cerea, e il Villa Crespi della chef-star Antonino Cannavacciuolo.
La “Best Typical Product on Digital” dei Consorzi di Tutela è invece il Gorgonzola Dop che primeggia su Prosciutto di San Daniele e la Patata di Bologna. A seguire, Salame Brianza, Parmigiano Reggiano, Grana Padano ed Asiago ed i Consorzi del vino Franciacorta e Asti Dog. Chiude la chart il Riso di Baraggia Biellese e Vercellese.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli