02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il futuro del made in Italy, i nuovi trend alimentari, il food sharing, gli allarmi alimentari: di questo e di tanto altro si parlerà al Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione di Coldiretti, il 20 e 21 ottobre a Cernobbio

Il futuro del made in Italy, le nuove tendenze nelle abitudini alimentari, il food sharing ma anche gli allarmi alimentari: di questo e di molto altro si discuterà al Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione, organizzato dalla Coldiretti, il 20 e il 21 ottobre, a Villa d’Este di Cernobbio, sul Lago di Como, arrivato all’edizione n. 16. Come ogni anno, sono molti i nomi tra esperti, opinionisti, ed esponenti del mondo accademico nonché rappresentanti istituzionali, responsabili delle forze sociali, economiche, sindacali e politiche nazionali ed estere, che intervengono sui temi correlati dell’ambiente, della sicurezza alimentare e dell’economia: da Vytenys Andriukaitis, Commissario Europeo per la Salute e la Sicurezza Alimentare, a Giancarlo Caselli, presidente del Comitato scientifico dell’Osservatorio Agromafie, da Paolo De Castro, vice Presidente Commissione Agricoltura Parlamento Europeo, a Raffaele Borriello, direttore generale Ismea, da Carlo Petrini, presidente Slow Food, a Ermete Realacci, presidente Symbola, da Luigi Scordamaglia, presidente di Federalimentare, ad Antonio Tajani, presidente del Parlamento Europeo.

Quest’anno il Forum si apre con la presentazione del primo Rapporto Coldiretti/Censis su “La ristorazione in Italia” che fotografa la rivoluzione in atto nelle abitudini alimentari degli italiani, con il boom dei pasti fuori casa, le nuove forme emergenti del food sharing e la ristorazione digitale. E ancora le priorità ed i capricci a tavola di italiani e stranieri, il difficile mondo delle recensioni online, ma anche le criticità più diffuse che saranno smascherate dagli agrichef della Coldiretti, che prepareranno la top five dei piatti acchiappaturisti e offriranno i consigli per difendersi a tavola.

Si parla poi di “Investire sul cibo”, con i principali esponenti del mondo della finanza e dell’assicurazione. Sarà presentato infatti dalla Coldiretti un dossier su “I padroni mondiali del cibo”, su come valorizzazione e difendere il Made in Italy, dopo le operazioni finanziarie che hanno sconvolto il mercato agroalimentare mondiale.

Il forum si chiuderà con una speciale sessione sulle emergenze sanitarie che negli ultimi anni si sono rincorse, con in particolare la presentazione della black list dei cibi più pericolosi per la salute, sulla base dell’analisi degli allarmi alimentari dell’ultimo anno con una specifica esposizione ed i consigli degli esperti su come difendersi dai rischi.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli