02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
SPRECO ALIMENTARE

Il Ministero delle Politiche Agricole contro lo spreco alimentare: 14 i progetti finanziati

Gestire lo spreco alimentare facendo durare di più gli alimenti: 700.000 euro di finanziamenti ai 14 vincitori, tra imprese private e università
GIAN MARCO CENTINAIO, MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE, SPRECO ALIMENTARE, Non Solo Vino
Sono 14 i progetti vincitori del bando nazionale del Ministero delle Politiche Agricole contro lo spreco alimentare

Quello dello spreco alimentare è un problema “ingombrante”, moralmente e fisicamente. Sempre più frequenti decaloghi, consigli e piccoli accorgimenti per diminuire i rifiuti che vengono dalla tavola sono diffusi da diverse associazioni e progetti, ma ci sono anche tante aziende che in qualche modo cercano di migliorare la situazione dello spreco alimentare: ecco, 14 di queste si sono aggiudicati i finanziamenti del Ministero delle Politiche Agricole, che con un concorso nazionale ha decretato i migliori 14 sugli oltre 130 progetti presentati, che si sono aggiudicati una cifra totale pari a 700.000 euro, con un tetto massimo di 50.000 euro a progetto. Provenienti da enti pubblici, privati, università, imprese e reti di imprese, i progetti hanno in comune l’obiettivo di prolungare la data di scadenza dei prodotti alimentari, e quindi farli durare di più, di migliorare e sviluppare nuove tecnologie di confezionamento, di creare applicazioni e piattaforme digitali, recuperare
eccedenze nelle varie fasi della filiera, soprattutto per favorire la redistribuzione alle persone indigenti. Così dal 2019, progetti come “Sperimentazione HPP-SKIN”, quello che ha ricevuto il finanziamento più sostanziale, del Gruppo Grifo Alimentare, o “Buon App-etito” della Fondazione Banco Alimentare Onlus, “6.1.0... Se Sprechi” di Laganet, e ancora il progetto di “Imballaggi innovativi carni fresche” dell’Università degli Studi di Camerino e quello dell’Università di Bologna “Recupero zootecnico ex alimenti” potranno prendere il via, per cercare di dare il loro contributo a rendere l’intera catena alimentare più sostenibile e meno dannosa per il nostro Pianeta, col sostegno delle Istituzioni.

“Semplificare, velocizzare, coinvolgere tutti i protagonisti della filiera - commenta il Ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio - per far sì che il cibo non venga sprecato e distribuito invece alle persone in difficoltà. Da parte del Mipaaft c’è massima attenzione su questo tema che interessa da vicino la nostra società. Il gran numero di progetti pervenuti dimostra che tante energie possono essere messe in campo in modo trasversale, sfruttando al meglio anche le nuove tecnologie. Solo così possiamo davvero dare vita a un circuito virtuoso a spreco zero”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli