02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
TRE ARTI

“In wine the truth”: se il cinema incontra l’architettura ed il merito è tutto del vino

Nelle cantine toscane firmate dagli archistar, di scena la rassegna di film e documentari dedicati alla prima arte

Vino, cinema e architettura: mondi diversi ma in costante comunicazione e spesso in sinergia tra loro, anche se è raro che si incontrino, tutti e tre, nello stesso posto. Succederà, invece, grazie a “In wine the truth”, un cartellone di appuntamenti che farà dialogare la prima e la settima arte: una rassegna di film dedicati al mondo dell’architettura, proiettati nelle cantine toscane firmate dagli archistar più importanti al mondo, da Renzo Piano a Tobia Scarpa e Mario Botta, da “gustare” con un buon calice di vino, grazie alla “regia”, è proprio il caso si dirlo, è della Toscana Wine Architecture, la rete nata nel 2017 che riunisce 14 cantine di design (Cantina Antinori nel Chianti Classico, Caiarossa, Cantina di Montalcino, Castello di Fonterutoli, ColleMassari, Fattoria delle Ripalte, Il Borro, Le Mortelle, Petra, Podere di Pomaio, Rocca di Frassinello, Salcheto, Tenuta Ammiraglia - Frescobaldi, Tenuta Argentiera).

Il primo appuntamento il 25 luglio dalla Cantina Salcheto a Montepulciano con “Bauhaus Spirit: 100 Years of Bauhaus” di Niels Bolbrinker e Thomas Tielsch, un racconto per veri appassionati che spiega il Bauhaus e il suo modo di vivere il mondo. Il 2 agosto a Caiarossa, a Riparbella, c’è “Fallingwater. Frank Lloyd Wright’s Masterpiece” di Kenneth Love, un film che in Italia pochissimi conoscono e che immerge in una determinata architettura immersiva tra acqua e natura. L’8 agosto sarà la volta di Rocca di Frassinello, a Gavorrano, con il film “Il potere dell’archivio. Renzo Piano Building Workshop” di Francesca Molteni, presentato in anteprima lo scorso anno al MAXXI e racconta la nascita, l’ordinamento, la funzione e la progettualità dell’Archivio dei progetti del Renzo Piano tra sperimentazione e testimonianze. Il 22 agosto a Petra, in quel di Suvereto, verrà proiettato “My Architect: il viaggio di un figlio” di Nathaniel Kahn, candidato al premio Oscar al miglior documentario nel 2003, racconta di Louis Kahn, uno dei più celebri architetti del secondo dopoguerra. Le proiezioni del mese di agosto chiudono il 29 alla Cantina di Montalcino con “Palladio” di Giacomo Gatti, un itinerario on the road che segue la rivoluzione e la contemporaneità di questo grande architetto. Il 6 settembre continuano le attività alla Fattorie delle Ripalte all’Isola d’Elba con “Tobia Scarpa. L’anima segreta delle cose” di Elia Romanelli, documentario su uno straordinario architetto che si definisce un designer “poeta” innamorato della vita e delle sue molteplici forme. Chiude il percorso cinematografico di “In wine the truth” il 15 ottobre a ColleMassari, a Cinigiano, il film “Modern Tide: Midcentury Architecture on Long Island” di Jake Gorst, doc del 2012 mai uscito in sala in Italia.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli