02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

“KING OF CATERING” BISOL 2014 - E’ LE GOURMET DI VARESE IL “RE DEI BANCHETTI” ITALIANI, UNICO PREMIO DEDICATO ALLE AZIENDE DI RICEVIMENTI. PREMIATI ANCHE IL SIRE RICEVIMENTI DI NAPOLI, SANTI CATERING DI TREVISO E IL CAFFÈ SCALA DI MILANO

E’ Le Gourmet di Varese il “re dei banchetti” italiani. A decretarlo il premio il “King of Catering” 2014 ideato e organizzato da Riccardo Cioni, Bisol, Pitti Immagine, Mondadori Pubblicità e Four Seasons Hotel Firenze , l’unico riconoscimento dedicato alle società di catering e banqueting. La cerimonia di premiazione di scena il 9 marzo a “Taste”, il salone dedicato alle eccellenze del gusto e del food lifestyle promosso da Pitti Immagine a Firenze. A Le Gourmet di Varese è andato il “premio di platino”, seguito da Sire Ricevimenti di Napoli (oro), da Santi Catering di Treviso (argento) e Caffè Scala di Milano (bronzo).
Il tema di “King of Catering” 2014 è stato i “matrimoni del gusto: i catering italiani sposano la cucina internazionale delle grandi occasioni”. I quattro hanno presentato un menu ispirato ai grandi piatti delle tradizioni culinarie di Azerbaijan, Cina, Emirati Arabi, India, cimentandosi in allestimenti e presentazioni reinterpretate secondo il gusto italiano. Un compito complesso, ma che rappresenta una tendenza sempre più diffusa a livello mondiale, dove solo l’esperienza e un’attenta analisi delle diverse culture può portare ad una sapiente rivisitazione del tema.
Questo tema ha dato ampio spazio alla creatività di ciascun catering che ha potuto esprimere la propria abilità sia culinaria che scenografica. La sfida finale si è tenuta, ieri, al Four Seasons Hotel Firenze, alla presenza di una giuria composta da Gianluca Bisol (Bisol), Massimo Buli (Flamigni), Mauro Costanzo (Rcr Cristalleria Italiana), Eleonora Cozzella (giornalista), Federico De Cesare Viola (giornalista), Marilisa Allegrini (Allegrini), Augusto Di Blasi (Ferrarelle Spa), Maddalena Fossati (giornalista), Marisa Fumagalli (giornalista), Giovan Battista Mantelli (Venchi), Christine Mauracher (direttore Master Università Ca’ Foscari di Venezia), Vito Mollica (Chef, Il Palagio - Four Seasons Firenze), Riccardo Monco (chef Enoteca Pinchiorri), Raffaello Napoleone (Pitti Immagine), Davide Paolini (il gastronauta), Agostino Poletto (Pitti Immagine), Leonardo Romanelli (critico e giornalista), Enzo Rossi (La Campofilone) e Claudio Sadler (Sadler Milano).
Assegnate anche altri premi di categoria, che sono andati a “King of Impossible” a Frank Food (Milano), “King of Menù” a Papillon Ricevimenti (Milano), “King of Service Top Automotive” La Fenice (Ravenna), “King of Mise en place” a Assaporando (Udine), “King of Style & Food Design” a Casamanu Catering (Bologna), “King of Tradition & Innovation - Rcr” a Aliante Catering (Firenze) e “King of Glamour - Venchi” a Design & Food House (Roma).
King of Catering è sostenuto da importanti aziende del “made in Italy” come Bisol, famiglia del Prosecco e del Cartizze, che dal primo momento ha creduto e appoggiato Riccardo Cioni, ideatore e organizzatore del premio; i nuovi partner di questa edizione sono La Campofilone, Flamigni, Rcr Cristalleria Italiana, che vanno ad affiancare Ferrarelle Spa, storicamente legata al premio. Ad addolcire il tutto, Venchi, cioccolato dal 1878. King of Catering è organizzato in collaborazione con Pitti Immagine, Mondadori Pubblicità e Four Seasons Hotel Firenze.
Info: www.kingofcatering.it

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli