02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LA TV ENOGASTRONOMICA

Su Rai2 torna Frigo, viaggio nell’Italia enogastronomica attraverso i “piatti della memoria” dei vip

25 i vip ospiti di Tinto: la sfida della chef Sara Di Palma è riprodurre piatti attraverso i soli ricordi. Con a disposizione il meglio di Dop e Igp
ECCELLENZE ENOGASTRONOMICHE, FRIGO, TINTO, Non Solo Vino
Su Rai2 torna “Frigo”, il programma enogastronomico delle eccellenze con Tinto

Un piatto rimasto impresso nella mente, simbolo delle radici dell’infanzia, della cucina dei nonni o di una vacanza in famiglia; uno chef “dei ricordi”; una “Dispensa delle Meraviglie” con circa 110 prodotti dei Consorzi Dop e Igp italiani; 25 ospiti vip. Una volta mescolati tutti questi ingredienti insieme si ottiene... un Frigo. Ma non un frigo qualunque, ma l’edizione n. 4 del programma tv su Rai2 condotto da Nicola Prudente, in arte Tinto, storica voce del programma di Radio2 “Decanter”, che in questa edizione, la più ricca di sempre, tornerà ad esplorare le eccellenze del made in Italy gastronomico attraverso il “piatto della memoria” di attori, presentatori, uomini e donne dello spettacolo e della tv, ognuno con il proprio ricordo: la sfida della chef, Sara Di Palma, sarà proprio quella di cercare, attraverso il racconto dell’ospite, di riprodurre il “piatto della memoria” così come vive nei ricordi del vip, da Anna Falchi, Paolo Fox e Adriana Volpe, a Federico Quaranta, Natasha Stefanenko e Stefania Orlando.
A disposizione della chef, grazie anche alla collaborazione del Ministero delle Politiche Agricole, oltre 100 prodotti tipici tricolori, da salumi a formaggi, da frutta a oli extravergine, da legumi, a pomodori, tutti di Consorzi Dop e Igp, che hanno definito il programma una delle più importanti azioni di “alfabetizzazione alimentare” del Servizio Pubblico. E che saranno uno speciale mezzo per raccontare il patrimonio enogastronomico italiano in un modo nuovo, dinamico e moderno, con approfondimenti sulle proprietà e sulle note storiche relative alle eccellenze italiane.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli