02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
NATALE IN “ROSÉ”

A Natale le bollicine sono rosa: il brindisi col rosé è sempre più di moda in tutto lo Stivale

Con una produzione annua di 60 milioni di bottiglie nel 2017, l’Italia si riscopre amante del rosa. Al top la Valtenesi con 1,4 milioni di bottiglie

Tra i momenti “clou” del pranzo di Natale, o della cena della Vigilia, c’è sicuramente il brindisi: e come per scegliere il menù, ci vuole attenzione e cura nel scegliere le bollicine giuste. Nonostante il forte legame con la tradizione, gli italiani sono sempre più lanciati verso il brindisi in rosa: il rosé, anche brut, è sempre più diffuso nel Belpaese, con una produzione su tutto il territorio nazionale di 60 milioni di bottiglie nel 2017, e un export in crescita del 25%. Diffuso ormai in tutta Italia, c’è però una zona che più di tutte è specializzata in brindisi in rosa, ovvero la Valtenesi, area collinare collocata nella zona occidentale del Lago di Garda bresciano, che da sola produce 1,4 milioni di bottiglie, il 45% in più rispetto a soli quattro anni fa e le richieste per le festività natalizie stanno raggiungendo livelli record.
“Nel nostro Paese - spiega Mattia Vezzola, enologo di fama internazionale, più volte insignito di riconoscimenti in ogni parte del mondo, e patron della “Costaripa” di Moniga del Garda - ogni anno vengono prodotte 60 milioni di bottiglie di rosé. L’export interessa il 25% ed è in continua espansione, a conferma del successo del rosé “made in Italy” in tutto il mondo”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli