02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ECONOMIA

Ab InBev, leader in Italia per il mercato della birra: i marchi super premium guidano la crescita

Il gruppo, con una crescita a valore del 13,3% nel primo trimestre 2021, si colloca al terzo posto tra le aziende del segmento beni di largo consumo
ABINBEV, BIRRA, FATTURATO, ITALIA, Non Solo Vino
Il bilancio del big della birra mondiale AbInBev in Italia

Gli effetti economici della pandemia con la chiusura e le restrizioni per i locali non hanno frenato la crescita di Ab InBev, società leader mondiale nella produzione di birra, che ha nel proprio “portfolio” marchi come Budweiser, Corona, Stella Artois, Beck's, Hoegaarden e Leffe. Il cda di Ab InBev ha approvato i risultati del secondo trimestre del 2021 con il Gruppo che continua a crescere migliorando i livelli pre-pandemici. I volumi sono infatti aumentati del 20,8%, mentre i ricavi del 27,6%, performance che hanno determinato una crescita nei primi sei mesi dell’anno del 17% dei volumi e del 22,4% dei ricavi. Anche l’Ebitda (il margine operativo lordo, ndr) normalizzato ha segnato un aumento record: +31% nel secondo trimestre e +22,1% per l’intero primo semestre. In Europa Ab InBev continua a creare valore grazie al suo portfolio di birre premium e superpremium, che rappresenta oltre il 50% dei ricavi e in crescita a due cifre nel secondo trimestre del 2021. Per Michel Doukeris, ceo di Ab InBev, “la coerente esecuzione della nostra strategia commerciale - incentrata su marchi vincenti, sviluppo della categoria e trasformazione digitale - ha fornito uno slancio continuo nel secondo trimestre con una crescita della top-line del 3,2%, superiore ai livelli pre-pandemia rispetto al secondo trimestre del 2019, anche alla luce dei continui impatti del Covid-19. Guardando al futuro, continueremo a lavorare sul nostro approccio che mette al centro clienti e consumatori per guidare la crescita e la creazione di valore”. Risultati positivi anche in Italia per il Gruppo che con una crescita a valore del 13,3% si colloca al terzo posto tra tutte le aziende del segmento dei beni di largo consumo e la leadership tra i marchi birrari trainata dai marchi premium e superpremium.
Ab InBev è riuscita a guadagnare in modo significativo quota di mercato sia a volume (+0,7%) sia a valore (+0,8%), grazie soprattutto alla crescita a doppia cifra dei brand Leffe, Corona e Tennent’s Super (dati Nielsen). Leffe e Corona si collocano rispettivamente al primo e al terzo posto per crescita percentuale a valore nel primo semestre 2021. La crescita secondo Arnaud Hanset, country director di Ab InBev Italia “ripaga la strategia della premiumization, puntando sulla qualità dei nostri prodotti: un aspetto, d’altronde, sempre più ricercato dagli italiani. Dopo mesi difficili di chiusure, i locali finalmente hanno potuto riaccogliere i consumatori. Un momento decisivo per tutto il settore Horeca, che AB InBev non ha mai smesso di supportare. L’auspicio è che nei prossimi mesi questo trend continui, sempre in rispetto dei parametri di sicurezza che le istituzioni richiederanno”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli