02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
A CASA, CON LA TRADIZIONE

Anche Le Cesarine hanno chiuso gli home restaurant e acceso gli schermi per insegnare a cucinare

Da Milano a Firenze, con un palinsesto che va dai tortelloni al tiramisù, i cuochi casalinghi d’Italia offrono lezioni di tradizione via telefono o pc
CUCINA TRADIZIONALE, LE CESARINE, WEB, Non Solo Vino
Una Cesarina nella sua cucina di casa

Alternativa al classico ristorante, e idea grazie alla quale tanti amanti della cucina hanno fatto della loro passione una professione pur senza aprire un locale ma le porte di casa propria, anche gli home restaurant, nel rispetto delle direttive, sono chiusi. Ma da Milano a Firenze, passando per Bologna, Le Cesarine, il network che riunisce mille cuoche e cuochi casalinghi d’Italia che li animano, hanno deciso di accendere schermi e fornelli e di far entrare virtualmente i curiosi nelle loro cucine, offrendo lezioni di ricette e segreti della tradizione regionale italiana via telefono o pc, a chi, come tutti, loro compresi, resta a casa. Con un palinsensto di preparazioni che va dai tortelloni di magro alle autentiche tagliatelle alla bolognese passando dalla cotoletta a regola d’arte fino ai dessert italiani famosi in tutto il mondo, come cantucci e tiramisù.
E se, oggi, tocca alla Cesarina Annamaria insegnare la preparazione dei tortelloni dalla sua cucina milanese, domani sarà la volta di Sissi, anche lei in collegamento da Milano, e poi, ancora, dei cantucci con Cecilia da Firenze e, dai segreti della piadina perfetta di Rosa a quelli delle tagliatelle bolognesi illustrate passo a passo da Paola, in collegamento, entrambe da Bologna. Per passare il tempo, cucinando una pietanza coi fiocchi come di solito non facciamo proprio per mancanza di tempo, ed esorcizzando i momenti di sconforto con il calore e lo spirito di condivisione che sono propri della cucina della tradizione, ma anche, perché no, per intrattenere i più piccoli costretti in casa, grazie a ricette che sono anche alla loro portata.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli