02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Bacio della Luna, Doc Prosecco Brut

Uvaggio: Glera
Bottiglie prodotte: 50.000
Prezzo allo scaffale: € 5,00
Proprietà: Daniele Simoni, Schenk Italia
Enologo: Dario Dellamaria
Territorio: Conegliano Valdobbiadene

Schenk Italian Wineries è senz’altro da annoverarsi tra i giganti dell’Europa enoica, con più di 55 milioni di bottiglie prodotte in media annualmente. Il Gruppo a capitale svizzero, con alle spalle oltre un secolo di storia, rappresenta anche una delle più grandi realtà europee del vino in termini economici, con un fatturato di 600 milioni di euro. L'apporto del Vigneto Italia è decisivo per sorreggere tali numeri stellari, ed infatti, è proprio nel Bel Paese che si concentra il core business di Schenk. Nell’articolato portafoglio aziendale del colosso svizzero, oltre alle aziende Lunadoro in Toscana e Cantine di Ora in Alto Adige, una miriade di marchi che spaziano praticamente in ogni zona enoica nazionale, dalla Puglia al Piemonte. E non poteva certo mancare tra le referenze di questa realtà la produzione delle bollicine italiane più famose al mondo. Ecco allora Bacio della Luna, cantina che si trova a Vidor, in provincia di Treviso, ma che può contare su 25 ettari a vigneto nella zona a Docg del Prosecco. Qui vengono prodotti, tra gli altri, un Cartizze, un Prosecco Superiore, un Millesimato e un Prosecco. Quest’ultimo, alla prova del bicchiere si è dimostrato fine e delicato, tutto all’insegna della piacevolezza. Un vino che gioca la sua partita sull’incrocio tra fruttato e floreale dei suoi profumi e sul gusto morbido e appagante, che ha decretato il successo di questa tipologia.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli