02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Bersano, Docg Barolo Badarina Riserva 2012

Vendemmia: 2012
Uvaggio: Nebbiolo
Bottiglie prodotte: 6.000
Prezzo allo scaffale: € 50,00
Azienda: Bersano Vini
Proprietà: famiglie Massimelli e Soave
Enologo: Roberto Morosinotto
Territorio: Barolo

Austero e sfaccettato il naso del Barolo Badarina Riserva 2012, dai richiami di violetta, frutti rossi sotto spirito, spezie e liquirizia. In bocca, è vino dall’incontro tra tannini e frutto ben riuscito, durevole e persistente il finale. Bersano, il cui nucleo originario si trova tra Monferrato e Langhe, è un’azienda capace di produrre praticamente tutti i vini dei principali areali del Piemonte, imponendosi con forte incisività anche a livello commerciale. Gli ettari vitati sono 230, per una produzione complessiva di 1.300.000 bottiglie, numeri che ne fanno una solida e consistente realtà. La storia aziendale comincia nel 1907 e vede come tappe fondamentali del suo cammino il passaggio alla guida della cantina, nel 1935, di Arturo Bersano, a cui imprime uno sviluppo aziendale lasciando la conduzione familiare, e quella più recente (1985) di Ugo Massimelli e Biagio Soave, che ne hanno forgiato l’attuale fisionomia. Vasto il numero dei nuclei produttivi che fanno capo a Bersano: Cascina Cremosina (Nizza Monferrato), Cascina Generala (Agliano Terme), Cascina Prata (Incisa Scapaccino), Cascina Badarina (Serralunga d’Alba), Cascina Castelgaro (Acqui Terme), Cascina Pallavicini (Monbarizzo), Cascina Buccelli (Nizza Monferrato), Vigneti Serradivaglio (Incisa Scapaccino), Cascina San Michele (Nizza Monferrato), Vigneti Monteolivo (Castenuovo Belbo), Cascina San Pietro Realto (Castagnole Monferrato).

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli