02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Brancaia, Docg Chianti Classico 2019

Vendemmia: 2019
Uvaggio: Sangiovese
Bottiglie prodotte: 35.000
Prezzo allo scaffale: € 15,50
Proprietà: Bruno e Brigitte Widmer
Enologo: Carlo Ferrini, Barbara Widmer
Territorio: Chianti Classico

L’azienda, nata nel 1981 e di proprietà della famiglia svizzera Widmer, opera su tre zone di produzione distinte: il podere “Poppi” nella sottozona di Radda in Chianti, il podere “Brancaia” in quella di Castellina in Chianti e il podere “Poggio al Sasso”, situato in Maremma e acquisito nel 1998, per un’estensione complessiva di 80 ettari a vigneto, coltivati a biologico, e una produzione complessiva di 550.000 bottiglie. Accanto ad una cura maniacale dei vigneti, Brancaia fonda la sua filosofia produttiva in cantina su una precisione tecnica assoluta, costruendosi nel tempo una posizione non secondaria nel panorama enologico toscano, grazie a prodotti di significativa costanza qualitativa e dotati di solida coerenza stilistica. I vini hanno un piglio moderno, amplificato dall’uso prevalente del legno piccolo, frutto maturo e strutture potenti, declinate però con equilibrio e non prive di freschezza e dinamicità. Uno stile che convince rappresentando un buon compromesso fra vini di immediato appeal e fra prodotti legati al territorio d’origine. Il Chianti Classico 2019 fotografa un’annata che di certo si farà notare tra le migliori dell’ultimo quinquennio per il Chianti Classico. Al naso il frutto rosso maturo e fragrante si incrocia con tocchi di erbe di campo e leggeri accenni speziati, che introducono ad un palato dal buon dialogo tra alcol e acidità, a rendere il sorso succoso e continuo.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli