02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Cantina Montecchìa di Crosara, Doc Lessini Durello Brut Collineri Riserva 2017

Vendemmia: 2017
Uvaggio: Durella
Bottiglie prodotte: 15.000
Prezzo allo scaffale: € 15,00
Azienda: Cantina di Soave
Proprietà: cooperativa di soci produttori
Enologo: Paolo D’Agostin
Territorio: Lessini

Ha naso dolce di fiori di acacia e biancospino, di pera matura e mela granny grattugiata, infine di crema chantilly, questo Collineri Riserva 2017, ma è allo stesso tempo appuntito e sottile grazie agli accenni di agrumi, mentuccia e uva spina, con una nota di pietra focaia, che si trova anche in bocca. Qui una bolla abbastanza fine e una spina dorsale sapida reggono il sorso, anche lui tendenzialmente dolce, che si dilunga parecchio nei sapori delicati di spezie, ma soprattutto di arancia bionda, a dar piacevole freschezza in chiusura. Gli sviluppi terziari qui non hanno nulla a che vedere con una maturazione in legno, visto che il Metodo Classico Collineri tocca solo vasche di acciaio fino al tiraggio: è tutto merito dei lieviti e delle fecce fini, su cui il vino sosta per 36 mesi. Insieme al fratello Metodo Martinotti 733, le due referenze di Durello della Cantina di Soave, ha di recente subito un re-branding (che entro quest’anno coinvolgerà in modo strutturale tutta la realtà cooperativa dell’est veronese): l’obiettivo è di valorizzare le 4 cantine che fanno parte dell’azienda, fra cui - appunto - Montecchìa di Crosara, acquisita nel 2008 ma fondata nel 1958. Sono 1.400 gli ettari in possesso, e la parte coltivata a Durella copre circa il 70% della denominazione Lessini. I soci della cantina, fra cui coloro che coltivano su suolo vulcanico questo vitigno dall’alta percentuale di acidità totale, sono circa 700.

(ns)

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli