02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Cantina Valtidone, Doc Gutturnio Bollo Rosso Riserva 2014

Vendemmia: 2014
Uvaggio: Barbera, Bonarda
Bottiglie prodotte: 26.000
Prezzo allo scaffale: € 13,00
Proprietà: cooperativa di soci produttori
Enologo: Francesco Fissore
Territorio: Colli Piacentini

È dal 1966 che la cantina sociale Valtidone lavora sui vini dei Colli Piacentini, mettendo insieme attualmente 220 soci. La cantina con sede a Borgonovo punta, evidentemente, sui vini piacentini a partire dal classico Gutturnio. ll nome Gutturnio a rinviare ad un vino, compare per la prima volta nel 1938, su sollecitazione dell’enologo Mario Prati, ispirato dal ritrovamento di una grande coppa da vino di epoca romana, il “gutturnium” appunto, sulle sponde piacentine del Po. Ed è così che, nel 1939, il nome finisce per la prima volta sull’etichetta di una bottiglia di vino. Ma è nel 1967, che il Gutturnio, come tanti vini e tante zone di produzione viticole italiane, riceve la Doc. Se solitamente il rosso piacentino per eccellenza si caratterizza per la sua semplicità, non possiamo dimenticare che esistono pure esempi in controtendenza. È il caso del Gutturnio Riserva 2014, oggetto del nostro assaggio, che si dimostra vino non privo di qualche velleità. Certo, l'annata è stata complicata, ma è pur vero che l'esecuzione tecnica è centrata e il vino riesce ad uscire più che dignitosamente. A partire da un bagaglio aromatico fresco e sfumato che mette insieme piccoli frutti rossi, terra bagnata, fiori leggermente appassiti e note pepate a rifinitura. In bocca, la tensione non manca e il vino colpisce per ritmo e vivacità, che escono da una struttura sottile, ma di buona articolazione.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli