02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Caprera, Doc Cerasuolo d’Abruzzo Le Vasche 2019

Vendemmia: 2019
Uvaggio: Montepulciano
Bottiglie prodotte: 3.000
Prezzo allo scaffale: € 13,00
Proprietà: Luca Paolo Virgilio e Alfonso Morelli
Enologo: Fabio Felicioni
Territorio: Abruzzo

Due soci, un’azienda giovane (anche in quanto a età dei vigneti, impiantati saggiamente con infittimenti sufficienti ma non esasperati, alla luce dei mutamenti climatici in corso) ma dalle idee chiarissime. Da subito, dunque, puntare sul biologico, ma in più e oltre minimizzare il più possibile l’intervento tecnico sul prodotto, e massimizzare il rispetto e la valorizzazione di uve e Dna territoriale. Che è evidente e intenso, già per via della quota decisamente collinare degli impianti (oltre i 400 metri) che per la zona che li ospita. Pietranico, nome parlante, che evoca i substrati d’un suolo ad alta presenza (e alta generosità) minerale. Tanto che qui la pietra, oltre che per l’edilizia classica, era usata anche come materia di supporto in enologia, tradizionalmente privilegiata per la fabbricazione di vasche artigianali e “familiari” di fermentazione. Qui, su marna calcarea, cresce il Montepulciano d’Abruzzo materia prima sia per il teso ma intenso rosso di Caprera, che per il riuscitissimo Cerasuolo. Etereo e insieme vinoso, figlio di vinificazione ad acino intero, non filtrato né chiarificato, ha un’anima insieme contadina e delicata, prensile e floreale, ma con la stimmate palese della piccola ciliegia tipica della varietà e promessa dal nome del vino. In tono – nella misurata gamma aziendale - anche il bianco, a conferma d’una coralità che vale più di una promessa.

(Antonio Paolini)

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli