02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Castello Romitorio, Docg Brunello di Montalcino Riserva 2016

Vendemmia: 2016
Uvaggio: Sangiovese
Bottiglie prodotte: 6.546
Prezzo allo scaffale: € 240,00
Proprietà: Alessandro Chia
Enologo: Stefano Martini
Territorio: Montalcino

Una realtà produttiva legata ad un grande nome fuori dal mondo del vino, come non è infrequente trovare tra le colline di Montalcino. E, in questo caso, si tratta di un’artista di fama mondiale: Sandro Chia, che, da par suo, ha trasformato un’area impervia della campagna di Montalcino, in un luogo votato al bello. Intanto perché ha riportato agli antichi fasti un ex fortezza del XII secolo, lavorandoci dalla metà degli anni ’80, attraverso una paziente operazione di recupero e poi perché, accanto a questo, ha messo a dimora nuove vigne in terreni da tempo incolti. Oggi l’azienda possiede 30 ettari a vigneto per una produzione annua di 150.000 bottiglie e si è allargata, dal 1999, anche verso un’altra zona produttiva, con il podere maremmano di Ghiaccio Forte, che conta su altri 13 ettari a vigneto. A condurre quest’impresa enoica, ormai a tutto tondo, il figlio dell’artista Filippo e Stefano Martini, figlio dello storico cantiniere del Romitorio Franco. I vini hanno uno stile ben definito dai tratti stilistici moderni, a svelare il carattere più ammaliante del Sangiovese di Montalcino, evidenziandone l’impatto aromatico intenso e il gusto avvolgente. Il Brunello di Montalcino Riserva 2016 ubbidisce a pieno a questi canoni mettendo in fila abbondanti aromi fruttati e speziati, che trovano il loro contrappunto in una bocca solida e continua, dalla trama tannica fitta e dal finale largo e compatto.

(fp)

Copyright © 2000/2023


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2023

Altri articoli