02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CAPODANNO

Cenone, il dubbio più grande degli italiani è cosa portare in tavola: l’indagine web di Sanbittèr

Antipasti irrinunciabili, con il 48% degli italiani che preparerà il cenone a casa propria, per parenti e amici
CAPODANNO, CENONE, ITALIANI, SANBITTER, Non Solo Vino
Cenone di Capodanno, fonte di incertezza per gli italiani, ma gli antipasti sono un must

Per molti la serata di festa più bella dall’anno, per altri un rito quasi obbligato, la notte di San Silvestro perfetta ha le sue regole, dagli argomenti di cui parlare al modo di vestirsi, dalla musica da scegliere al modo di accogliere gli ospiti e, ovviamente al come e cosa portare in tavola nella cena che, tradizionalmente, è la più pantagruelica dell’anno. Tanto che la preoccupazione maggiore tra gli italiani (55%) è quale menù da preparare, con il dilemma tra cena a portate e aperitivo a buffet. A dirlo un’indagine di Sanbittèr Aperitivo Cool Hunting su internet (con la metodologia della Web Opinion Analysis) su 2.000 italiani di età compresa tra i 18 e i 65 anni, attraverso un monitoraggio online sui principali social network, blog, forum e community dedicate, oltre che su un panel di 20 esperti tra specialisti del bon ton per capire come organizzare nel migliore dei modi il Veglione di Capodanno.

Sulla tavola, dunque, largo agli antipasti (45%), a cui gli italiani non vorrebbero mai rinunciare, seguiti dal pesce, amato soprattutto al Sud, mentre nel Nordest si privilegiano piatti a base di carne.
A proposito di “location”, il 48% degli italiani pensa di preparare il veglione nella propria casa, in un contesto familiare o tra amici. Il 36% è propenso invece a trascorrerlo in locali già organizzati con cenone e animazione.

Con la Notte di San Silvestro che, per la maggioranza (58%) rappresenta l’occasione migliore per trascorrere alcune ore in compagnia dei più stretti familiari, spesso distanti nel resto dell’anno, mentre per altri è soprattutto pretesto per mangiare piatti particolari e succulenti (45%), senza preoccuparsi troppo della linea.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli