02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Château des Rontets, Aoc Saint-Amour Côte de Besset 2020

Vendemmia: 2020
Uvaggio: Gamay
Bottiglie prodotte: 3.000
Prezzo allo scaffale: € 29,00
Proprietà: Claire Gazeau, Fabio Montrasi
Enologo: Fabio Montrasi
Territorio: Beaujolais

«E i francesi ci rispettano, che le balle ancora gli girano…». Scherzano con le parole di Paolo Conte Claire Gazeau e Fabio Montrasi. La loro è una storia d’amore e d’uva tra la Francia e l’Italia. Architetti, si sono conosciuti alla fine degli Anni 80 a Milano, nello studio di Vittorio Gregotti, dove entrambi facevano uno stage. Un incontro che ha dato una svolta alla loro vita: si sono trasferiti in Borgogna, nella proprietà che, da metà Ottocento, è di proprietà della famiglia di Claire e lì sono diventati vignaioli. Il loro domaine, Château des Rontets, si trova a Fuissé: qui conducono 6,7 ettari vitati in produzione biologica in un corpo unico attorno alla cantina, ad eccezione di una parcella, la vigna del Gamay, da cui provengono le uve del Saint-Amour Côte de Besset. Siamo nel cru più noto del Beaujolais, a sei chilometri dalla cantina. La vinificazione avviene in acciaio e segue i metodi di macerazione carbonica che Jules Chauvet ha sviluppato all'inizio degli Anni '50. «Un metodo che richiede una grande attenzione ai dettagli riguardanti la maturazione e l'integrità di tutti i componenti dell'uva, perché esclude la diraspatura e l'aggiunta di solfiti durante la fermentazione» spiegano Claire e Fabio. Il risultato è un vino fresco, dalle note di pepe e d’autunno. «Un rosso di temibile scorrevolezza, semplicemente delizioso» lo definisce Giampaolo Gravina nel suo libro «Vini e Terre di Borgogna». Abbinato a porcini fritti.

(Fiammetta Mussio)

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli