02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
SIGEP RIMINI

Cioccolato di Modica Igp primo prodotto ad Indicazione Geografica con il “Passaporto Digitale”

Il progetto, avviato con il Consorzio di Tutela, è stato realizzato da Poligrafico dello Stato, Csqa Certificazioni e Fondazione Qualivita
CIOCCOLATO, CSQA CERTIFICAZIONI, PASSAPORTO DIGITALE, QUALIVITA, Non Solo Vino
Dal Sigep di Rimini il Cioccolato di Modica Igp con il “Passaporto Digitale”

Il Cioccolato di Modica Igp, ora, ha il suo “Passaporto Digitale”: è il primo prodotto ad Indicazione Geografica ad applicare questa soluzione, su base volontaria, rivolta ai numerosi prodotti della filiera agroalimentare e che si integra con i sistemi di identificazione e rintracciabilità previsti per le Denominazioni di origine, con l’obiettivo di permettere ad aziende e consumatori una verifica immediata delle informazioni di filiera e dell’autenticità del prodotto, grazie anche a nuove funzioni di comunicazione. Un progetto, lanciato oggi dal Sigep, il Salone Internazionale Gelateria, Pasticceria, Panificazione Artigianali e Caffè a Rimini fino a domani, con il vice presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale del Parlamento Ue Paolo De Castro, avviato con il Consorzio di Tutela Cioccolato di Modica Igp, e realizzato dal Poligrafico dello Stato con la supervisione di Csqa Certificazioni e la Fondazione Qualivita.
Strumenti centrali del sistema sono un contrassegno ed un’app con una soluzione tecnologica basata sulla combinazione di due elementi fondamentali: la stampa di sicurezza e le caratteristiche digitali. Il contrassegno personalizzato, realizzato con evoluti sistemi di stampa di sicurezza, è apposto su ciascuna confezione ed è collegato all’App gratuita “Trust Your Food”, ideata per permettere al consumatore di accedere al “Passaporto Digitale” dei prodotti agroalimentari, verificando in modo semplice tracciabilità e genuinità del prodotto.
La soluzione, si legge in una nota, rappresenta un supporto ai sistemi di tracciabilità convenzionali e assicura un controllo puntuale della produzione e una comunicazione immediata ed efficace al consumatore. Inoltre, il sistema può essere integrato con soluzioni Blockchain, anche di Csqa, garantendo il controllo dell’intera filiera, la qualità e la provenienza dei prodotti agroalimentari, una ottimizzazione nel sistema di gestione dei dati e assicurando la massima tutela per consumatori e produzioni agroalimentari di qualità.
Il progetto rientra nel quadro di attività per la valorizzazione delle filiere di qualità italiane frutto dell’accordo tra Poligrafico dello Stato e Csqa Certificazioni, con l’obiettivo di mettere a disposizione degli operatori di settore e dei cittadini le competenze professionali e le soluzioni tecnologiche innovative (adottabili in modo assolutamente volontario) necessarie alla tutela e alla promozione delle produzioni del nostro Paese.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli