02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Comte Armand, Aoc Pommard 1er Cru Clos des Epeneaux Monopole 2017

Vendemmia: 2017
Uvaggio: Pinot Noir
Bottiglie prodotte: 20.000
Prezzo allo scaffale: € 195,00
Azienda: Comte Armand
Proprietà: Comte Armand, Nicolas Marey
Enologo: Paul Zinetti
Territorio: Borgogna

Dire ”Pommard” per molti veri appassionati nostrani è da un pezzo dire Comte Armand. E dire Comte Armand non può non voler dire Epenaux, vigneto in proprietà esclusiva dell’azienda e fiore all’occhiello di una produzione improntata tutta alla qualità e alla territorialità profonda. Cura certosina, lavoro faticoso (su un terreno sassoso, severo in ogni senso ma straordinario per qualità) con opzione bio e in parte biodinamica, rese da affezione aggravate, se così si può dire, da pigiature delicate, rispettose, con ricavo totale di 30-32 ettolitri per ettaro. Si fermenta con lieviti indigeni. Le macerazioni poi - a tirar fuori tutta l’anima del Pommard e di questo cru, anima più intensa e potente di quanto siano in media i vessilli di aree limitrofe - sono lente e lunghe. Non si filtra e non si fa (per carità) uso di collage. Diciotto mesi di legno, per un terzo nuovo (pure qui nessuna rinuncia alla storia di tipologia e terroir) e il Clos des Epenaux è pronto per il decollo. Questo 2017, millesimo falcidiato da pesanti gelate in Cote d’Or, ma molto meno crudele e cruento, pur se non facilissimo, in questa specifica zona, regala la tipica sorpresa dei figli giusti di annate impegnative: ha stoffa importante, ma non pesante o troppo densa, l’apporto del legno (in via di evoluzione, il vino è ovviamente giovane) è presente ma non marcante, e il frutto è tipico, intenso e succoso.

(Antonio Paolini)

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli