02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
GOVERNO E PANDEMIA

Dal 10 gennaio 2022 al ristorante e al bar solo con “super green pass”, anche all’aperto

Il nuovo decreto, contro la quarta ondata, alleggerisce la quarantena, ma stringe le maglie per accedere a ristorazione, hotellerie, fiere e non solo
BAR, GREEN PASS, HOTEL, PANDEMIA, QUARANTENA, RISTORAZIONE, STUDIO GIURI, Non Solo Vino
Dal 10 gennaio 2022 al ristorante e al bar solo con “super green pass”, anche all’aperto

Alleggerisce le maglie sul fronte della quarantena, ma le stringe ulteriormente per l’accesso a bar, ristoranti e alberghi, il nuovo decreto varato ieri dal Consiglio dei Ministri per gestire la quarta ondata del Covid-19 caratterizzata dalla variante “Omicron”, con la risalita di contagi e ricoveri, e il sistema dei tamponi e del tracciamento praticamente al collasso. La prima novità, come sottolinea una nota riepilogativa dello Studio Giuri di Firenze, guidato dall’avvocato Marco Giuri, riguarda le quarantene.
Dal momento dell’entrata in vigore del decreto (ancora non pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ndr), “a coloro che hanno avuto contatti stretti con soggetti confermati positivi al Covid-19 nei 120 giorni dal completamento del ciclo vaccinale primario o dalla guarigione, nonché dopo la somministrazione della dose di richiamo (il cosiddetto booster), non viene più applicata la quarantena precauzionale”. In caso di contatto stretto, dunque, per chi rientra in questa categoria, “fino al decimo giorno successivo all’ultima esposizione al caso, è fatto obbligo di indossare mascherine di tipo Ffp2 e di effettuare - solo qualora sintomatici - un test antigenico rapido o molecolare al quinto giorno successivo all’ultima esposizione al caso. Inoltre, viene previsto che la cessazione della quarantena o dell’auto-sorveglianza di cui sopra consegua all’esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare, effettuato anche in centri privati (in questo caso la cessazione della quarantena o dell’auto-sorveglianza è determinata dalla trasmissione all’Asl - anche con modalità elettroniche - dl referto con esito negativo)”.
Nulla cambia, invece, un questo senso, per chi non ha completato il ciclo vaccinale: per chi non si è vaccinato, valgono per la quarantena le stesse regole di oggi. Molto cambierà, invece, per tutti, dal 10 gennaio, data dalla quale solo con il “super green pass” si potrà andare al ristorante o al bar, anche all’aperto. Ma anche in alberghi, fiere, sagre e congressi, feste conseguenti a cerimonie civili e religiose, oltre che su mezzi di trasporto pubblico sia locale che regionale, oltre impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se ubicati in comprensori sciistici, piscine, centri natatori, sport di squadra e centri benessere anche all’aperto.
Questo, dunque, il nuovo quadro normativo in cui ci si muoverà nei prossimi mesi e in vigore fino alla fine dello stato di emergenza che, ad oggi, è previsto a marzo 2022. Sempre che il quadro sanitario e l’indirizzo politico sulla gestione della pandemia non portino a decisioni diverse.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli