02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ETICHETTATURA

Dopo riso e pasta oggi scatta l’obbligo di indicare in etichetta l’origine dei derivati del pomodoro

Aspettando il regolamento Ue, resterà in vigore fino al 31 marzo 2020. Differenzia provenienza e lavorazione tra Paesi Ue, non Ue e Italia
ETICHETTATURA, ETICHETTE D'ORIGINE, OBBLIGO, ORIGINE, POMODORO, Non Solo Vino
Via all’obbligo dell’origine in etichetta per i derivati del pomodoro

Scatta oggi l’obbligo di indicare in etichetta l’origine dei derivati del pomodoro, proprio come stabilito dal decreto interministeriale pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso febbraio. Il provvedimento introduce la sperimentazione per due anni del sistema di etichettatura, nel solco della norma già in vigore per la pasta e per il riso, che resterà in vigore fino al 31 marzo 2020: per l’1 aprile 2020, infatti, è prevista l’approvazione di una disciplina comunitaria, su cui ad oggi l’Unione Europea non ha ancora trovato la quadratura del cerchio, che uniformi tutti i Paesi sull’obbligo di origine. La disciplina attuale è applicata a conserve e concentrato di pomodoro, sughi e salse composti almeno per il 50% da derivati del pomodoro, e tra i punti chiave della misura prevista dal decreto c’è l’indicazione che “le confezioni di derivati del pomodoro, sughi e salse prodotte in Italia dovranno avere obbligatoriamente indicate in etichetta il nome del Paese nel quale il pomodoro viene coltivato e il nome del Paese in cui il pomodoro è stato trasformato”. Nell’ottica di una massima trasparenza, viene stabilito che se le fasi di lavorazione “avvengono nel territorio di più Paesi possono essere utilizzate, a seconda della provenienza, le diciture: Paesi Ue e Paesi non Ue”. Infine, “se tutte le operazioni avvengono in Italia si può utilizzare la dicitura Origine del pomodoro: Italia”. Inoltre, “le indicazioni sull’origine dovranno essere apposte in etichetta in un punto evidente e nello stesso campo visivo in modo da essere facilmente riconoscibili, chiaramente leggibili ed indelebili”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli