02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Feudi Studi, Docg Taurasi Rosamila 2016

Vendemmia: 2016
Uvaggio: Aglianico
Bottiglie prodotte: 2.000
Proprietà: famiglia Capaldo
Enologo: Pierpaolo Sirch
Territorio: Taurasi

I tempi sono maturi. Maturi per raccontare una territorio molto frammentato (con una lunga storia vitivinicola credibile alle spalle), e superare la frustrazione della semplificazione che il mercato spesso richiede (perché frettoloso o lontano). 10 anni fa, Antonio Capaldo e Pierpaolo Sirch, decidono di intraprendere la strada della complessità, per esporre passo passo - materiale alla mano - le potenzialità dell'Irpinia, anche “solo” a scopo educativo (dimostrando anche il coraggio della responsabilità nell'avviare un lavoro accademico, che forse altre istituzioni avrebbero potuto e dovuto assumersi). Prende così forma FeudiStudi, un progetto che dimostra quanto abbia senso parlare di cru e zonazione in Irpinia. Uno studio (in più volumi) che sistematizza un mosaico composto da tante piccole vigne, anche pre-filosseriche, con esposizioni/suoli/altitudini diverse, grandi escursioni termiche, clima continentale e vitigni a lunga maturazione, che si sono adattati in modo perfetto e unico alla situazione pedoclimatica del luogo. Fiano, Greco ed Aglianico, i vitigni al momento coinvolti. In degustazione il Taurasi Rosamila, rispetto al cugino Candriano, è più elegante e arioso: da vigna di 50 anni, fra le più alte a Castelfranci, produce uve molto fragranti e croccanti. Il 2016 (che uscirà nel 2021) regala profumi intensi di lampone e fiori e un sorso centralissimo e fresco, che finisce mentolato e dolce.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli