02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CRESCERE CONSAPEVOLI

Fin da piccoli, “Siamo quello che mangiamo”: anche il Moige porta l’educazione alimentare a scuola

Il Movimento Italiano Genitori lancia un progetto per trasmettere ai minori e alle loro famiglie la cultura del cibo negli istituti italiani
EDUCAZIONE ALIMENTARE, MOIGE, SCUOLA, Non Solo Vino
Anche il Movimento Italiano Genitori scende in campo per l’educazione alimentare

Scoprire che il cibo è cultura, capire come un raccolto si trasforma in un prodotto, imparare le buone regole della sicurezza e quelle base per la qualità alimentare, e farlo fin da piccoli, grazie all’educazione alimentare che, per fortuna, trova più sempre più spazio tra i banchi di scuola, accanto alla matematica e alla geografia. A lanciare un progetto ad hoc, questa volta, sono gli stessi genitori, con “Siamo quello che mangiamo”, iniziativa promossa dal Moige-Movimento Italiano Genitori, per trasmettere ai minori e alle loro famiglie la cultura del cibo con particolare attenzione alla propria salute, affinchè scelgano in modo consapevole cibi e bevande, in collaborazione con l’Istituto Montezemolo di Roma e il contributo del Ministero dell’Istruzione, in 30 scuole secondarie di primo grado sul territorio nazionale e con la realizzazione di un‘indagine sulle abitudini alimentari dei minori e l’istituzione di un Osservatorio sui “corretti stili di vita”.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli