02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LAVORO

Fipe: 101.000 posti di lavoro estivi, ma un ristorante su quattro non trova camerieri

La ristorazione si conferma come principale bacino per l’assunzione temporanea di migliaia di giovani, manca la professionalità
FIPE, LAVORO, RISTORAZIONE, Non Solo Vino
Ristorazione, allarme camerieri stagionali

Vento d’estate, io vado al mare, voi che fate, chiedeva nell’ormai lontano 1998 Niccolò Fabi. In molti, moltissimi, andranno a lavorare. Sono l’esercito degli stagionali, e se a Gabicce è allarme per la penuria di bagnini, la ristorazione si conferma come il principale bacino per l’assunzione temporanea di migliaia di giovani e professionisti lungo le coste del Belpaese. Nel mese di giugno, saranno ben 101.000 le nuove assunzioni nel settore, ben oltre il 20% del totale (473.000 i lavoratori necessari alla filiera turistica secondo i dati Excelsior sui fabbisogni occupazionali delle imprese). Una buona notizia ed una leva importante per il mondo del lavoro che, però, come ogni estate, deve fare i conti con i tanti giovani che, in fin dei conti, preferiscono andare al mare: “in un caso su quattro - spiega con preoccupazione la Fipe - Federazione Italiana Pubblici Esercizi - le imprese hanno difficoltà a trovare figure professionali adeguate al profilo richiesto, soprattutto tra il personale di sala”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli