02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Frank Gehry, architetto Guggenheim Museum, farà la cantina di Hall Winery (Napa Valley) … A Londra battaglia Governo-Selfridge’s sul vino … Sainsbury’s lancia il vino in bottiglie di plastica … In Cina “International Wine Centre”
di Michèle Shah

- Il famoso architetto Frank Gehry (progettista del Guggenheim Museum di Bilbao e del centro Marques de Riscal a Rioja) sta per realizzare il suo primo progetto di cantina vinicola, quella di Hall Winery, proprietà di Kathryn & Craig Hall a Napa Valley. La cantina verrà inaugurata nel 2010 e sarà completo di un centro per visitatori. Hall fu ambasciatore per l’Austria nel governo di Bill Clinton, acquistando nel 2003 una vecchia cantina che si trova sul “highway” principale che porta a Napa Valley. Oltre a questa proprietà, Hall è proprietario di una cantina a Rutherford, Hall Rutherford a Napa Valley, una proprietà con 250 ettari di vigneto piantati a varietà bordolesi.

- A Londra il grande magazzino Selfridge’s ha deciso di mandare una petizione al Governo inglese chiedendo di variare la legge riguardo alla vendita di campioni di vino ai consumatori. Selfridge’s, nella sua sede il Wonder Wine Bar (il nuovo locale dove i clienti potevano degustare campioni di vino, da una vasta scelta di vini anche di pregio, nella misura di un sorso da 25 ml o nella misura più ampia di 75 ml), dovrà sospendere questo servizio per decisione del Westminster City Council.
Secondo Westminster City Council, si possono vendere per legge misure minime da 125ml. I 52 campioni erano somministrati da Selfridge’s con una macchina apposita chiamato il wine “jukebox”. Nella selezione si poteva anche degustare un sorso di Chateau Petrus 1996 al costo di £32; ora, invece, per lo stesso vino, con la nuova misura, si dovrà pagare 160£. Secondo Dawn Davies, sommelier di Selfridge’s è “assurdo che il Governo britannico non modifichi le sue leggi per facilitare il consumatore a bere meno piuttosto che costringerlo a consumare misure più elevate di bevande alcoliche”.

- La grossa catena della gdo inglese Sainsbury’s lancia la novità della vendita di vino in bottiglie di plastica, per il momento limitata a due etichette. I due vini in questione sono un Sauvignon della Nuova Zelanda e un rosé australiano, che verranno imbottigliati nel Regno Unito. Il materiale (polyethylene terephthalate) formato come una bottiglia di vino è adatto agli alimenti. Secondo Sainsbury’s, l’iniziativa è positiva per l’impatto ambientale perché ci sarà meno “packaging” e il materiale di plastica potrà essere riciclato. Naturalmente, l’altro aspetto positivo, secondo il portavoce di Sainsbury’s, è il peso inferiore della plastica - 54 grammi contro i 500 di una bottiglia di vetro.

- La Cina apre il terzo centro “International Wine Centre” a Shanghai che verrà inaugurato dal critico, consulente ed educatore Simon Tam. Attualmente ci sono 70 professionisti di settore, tra distributori e ristoratori iscritti al centro. Quello di Shanghai è il terzo centro aperto in Cina, il primo è stato a Hong Kong nel 1999 e, a seguire, quello di Macau. Oltre ad offrire un “training” nel settore, il centro funzionerà come un “hub” per il “market intelligence” di settore dove il consumatore potrà anche trasmettere un “feedback” ai winemakers.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli